News
domenica, 1 gennaio 2006

Razzismo al cinema in una retrospettiva

di Redazione
(KIKA) – LOS ANGELES, 2 MAGGIO 2006 – Il razzismo nei film hollywoodiani sara’ raccontato sul canale televisivo americano Turner Classic Movie (TMC) per tutto il mese di maggio, nella retrospettiva “Race & Hollywood: Black Images on Films”. A condurre la trasmissione saranno il critico cinematografico Donald Bogle e Robert Osborne, che commenteranno di volta […]
(KIKA)
– LOS ANGELES, 2 MAGGIO 2006 – Il razzismo nei film hollywoodiani sara’
raccontato sul canale televisivo americano Turner Classic Movie (TMC) per tutto
il mese di maggio, nella retrospettiva “Race & Hollywood: Black Images on
Films”. A condurre la trasmissione saranno il critico cinematografico Donald
Bogle e Robert Osborne, che commenteranno di volta in volta i film con ospiti
illustri, da Bill Cosby a James Earl Jones, da Cicely Tyson a Charles Dutton e
Richard Roundtree. La scelta di aprire il festival con “La nascita di una
nazione” di D.W. Griffith non e’ causale. Due
anni fa, infatti, il cinema “Silent Movie” a Hollywood ne aveva deciso la
programmazione. La decisone suscito’ le proteste e le violente minacce della
comunita’ afro–americana e degli attivisti dei diritti civili delle minoranze,
al punto che i gestori del cinema si videro costretti a cancellare l’evento. Dopo
“La nascita di una nazione ”, seguira’ la proiezione di “Via col Vento”,
“The jazz Singer”, “La Capanna dello zio Tom” e di altri film, selezionati
per il loro contenuto razzista. “Il festival e’ il tentativo di raccontare
la relazione difficile e controversa tra Hollywood e la popolazione
di colore – ha dichiarato al “Los Angeles Times” Charles Tabesh, il
vice-presidente della TMC – non e’ pero’ solo l’occasione per descrivere cio’
che e’ stato fino ad ora ma anche cio’ che sara’ in un prossimo futuro”.
Ultime in News
News correlate