News
domenica, 1 gennaio 2006

Grendel, debutto rimandato all’8 giugno

di Redazione
(KIKA) – LOS ANGELES, 29 MAGGIO – E’ un guasto alla modernissima tecnologia del nostro secolo a far slittare all’8 giugno il debutto di “Grendel”, l’opera da quasi tre milioni di dollari che racconta le vicissitudini di un mostro medievale. “E’ tutto pronto per lo spettacolo eccetto che per il computer” ha dichiarato alla Reuters […]
(KIKA) - LOS ANGELES, 29 MAGGIO – E’ un guasto
alla modernissima tecnologia del nostro secolo a far slittare all’8 giugno il
debutto di “Grendel”, l’opera da quasi tre milioni di dollari che racconta le
vicissitudini di un mostro medievale. “E’ tutto pronto per lo spettacolo
eccetto che per il computer” ha dichiarato alla Reuters Edgar Baitzel,
responsabile del settore tecnico all’L.A. Opera, riferendosi ai 28 motori che
dovrebbero far ruotare le gigantesche scenografie, alte circa otto metri e
mezzo, ma che, invece, sembrano essersi messi a riposo. Il lavoro, d’altronde,
non puo’ essere svolto manualmente per via delle dimensioni di queste strutture
sulle quali si svolge l’intero spettacolo e che raffigurano un paesaggio di
terra e ghiaccio. E cosi’ il debutto di “Grendel” previsto per lo scorso
sabato, si e’ poi trasformato in una prova generale davanti ad un pubblico in
abito da gran sera; mentre gli spettacoli del 1 e del 2 giugno saranno
trasformati in un’anteprima. Mai nessuna opera era stata cosi’ ampiamente
pubblicizzata come e’ accaduto a “Grendel”, nato dal talento del compositore
Elliot Goldenthal e della regista Julie Taymor e che e’ l’ adattamento teatrale
del romanzo che John Gardner scrisse nel 1971 sulla lotta sanguinosa tra l’eroe
scandinavo Beowulf e il gigante terribile, Grendel appunto. “E meglio aspettare
qualche giorno in piu’, dare ai tecnici il tempo necessario per trovare la
soluzione ai problemi evitando cosi’ di danneggiare l’incredibile lavoro
dell’intera squadra” ha spiegato alla Reuters Placido Domingo, direttore
dell’L.A. Opera. 
Ultime in News
News correlate