News
lunedì, 1 gennaio 2007

Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca

di Redazione
(KIKA) LOS ANGELES, 7 FEB – Will Smith ha fatto visita alla Casa Bianca come rappresentante di Hollywood per illustrare ai politici di Washington il funzionamento dell’industria cinematografica e per suggerire come essi potrebbero aiutare per renderlo ancora più redditizio. L’inziativa è stata presa dalla Motion Picture Association of America, che ha mandato in trasferta […]
Will Smith - Hollywood - 04-05-2006 - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca Will Smith - New York - 03-12-2006 - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca Will Smith - Santa Barbara - 29-01-2007 - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca Will Smith - Santa Barbara - 29-01-2007 - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca Will Smith, Jada Pinkett Smith - Westwood - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca Will Smith, Jada Pinkett Smith - Westwood - Will Smith è in trasferta alla Casa Bianca
(KIKA) LOS ANGELES, 7 FEB - Will Smith ha fatto visita alla Casa Bianca come rappresentante di Hollywood per illustrare ai politici di Washington il funzionamento dell'industria cinematografica e per suggerire come essi potrebbero aiutare per renderlo ancora più redditizio. L'inziativa è stata presa dalla Motion Picture Association of America, che ha mandato in trasferta la star afroamericana nominata all'Oscar come miglior attore in 'The Pursuit of Happiness' per dialogare con persone che di showbusiness sanno ben poco. Insieme a lui, ci saranno anche il regista Michael Apted, il presidente della Directors Guild of America il quale ha detto:"Fare film non è come costruire macchine ed è nostro dovere spiegare ai politici come funziona il cinema". In particolare gli attori e registi hanno fatto presente il problema della pirateria. Tra gli ascoltatori però, il senatore democratico Dianne Feinstein ha voluto precisare che il governo americano è preoccupato dall'eccessiva violenza e sesso contenuti nei film degli ultimi anni. "Noi - ha infatto detto Finstein - desideriamo che l'industria cinematografica continui a trarre profitto dai suoi prodotti, ma vogliamo che anch'essa dia il suo contributo nel diffondere i valori americani. Non possono - ha concluso la democratica - pensare di fare quellp che vogliono"
Ultime in News
News correlate