News
lunedì, 1 gennaio 2007

DODICI ORE DI VIDEO GAME E LA PREMIERE A DISNEYLAND, COSI’ PIRATI DEI CARAIBI 3 SPERA DI BATTERE LA CONCORRENZA

di Redazione
(KIKA) – LOS ANGELES, 22 MAG – A pochissimi giorni dall’arrivo al cinema di Pirati dei Caraibi – Ai Confini del Mondo, la Disney sta già riscaldando i motori con una attività pubblicitaria intensa per permettere al film di decollare e per dare filo da torcere alla concorrenza. La stampa specializzata americana d’altronde lo aveva […]
Keira Knightley - 14-05-2007 - DODICI ORE DI VIDEO GAME E LA PREMIERE A DISNEYLAND, COSI’ PIRATI DEI CARAIBI 3 SPERA DI BATTERE LA CONCORRENZA Pirati dei caraibi - Redondo Beach - 25-08-2006 - DODICI ORE DI VIDEO GAME E LA PREMIERE A DISNEYLAND, COSI’ PIRATI DEI CARAIBI 3 SPERA DI BATTERE LA CONCORRENZA Pirati dei caraibi - Redondo Beach - 25-08-2006 - DODICI ORE DI VIDEO GAME E LA PREMIERE A DISNEYLAND, COSI’ PIRATI DEI CARAIBI 3 SPERA DI BATTERE LA CONCORRENZA Pirati dei caraibi - Redondo Beach - 25-08-2006 - DODICI ORE DI VIDEO GAME E LA PREMIERE A DISNEYLAND, COSI’ PIRATI DEI CARAIBI 3 SPERA DI BATTERE LA CONCORRENZA

(KIKA) - LOS ANGELES, 22 MAG - A pochissimi giorni dall'arrivo al cinema di Pirati dei Caraibi - Ai Confini del Mondo, la Disney sta già riscaldando i motori con una attività pubblicitaria intensa per permettere al film di decollare e per dare filo da torcere alla concorrenza. La stampa specializzata americana d'altronde lo aveva annunciato da tempo, questa primavera sarebbe stata incandescente. Sono, infatti, tre i film a darsi battaglia, tutti dei sequel e tutti con incassi da record: il primo a essere arrivato sul grande schermo e' stato SuperMan Returns di Bryan Singer che e' stato presentato al pubblico lo scorso 4 maggio e che ha gia' guadagnato 151 milioni di dollari nel Nord America e cioè 15 milioni più di quello che riuscì a fare lo scorso anno Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma. Il 18 maggio è stata la volta di Shrek 3, la commedia animata per tutta la famiglia diretta da Chris Miller. Infine, per il terzo episodio dei Pirati, diretto da Gore Verbinski, bisognera' attendere il 25 maggio quando Johhny Depp ritornerà ancora nei panni del Capitano Jack Sparrow e Orlando Bloom e Keira Knightley rispettivamente in quelli di Will Turner ed Elizabeth Swann. In questa nuova produzione Will ed Elizabeth finiranno per allearsi con il Capitano Barbarossa, interpretato da Geoffrey Rush, per liberare Sparrow dalle grinfie di Davy Jones. I tre si avventureranno dunque alla fine del mondo per una impotente battaglia finale. E per fare in modo che il pubblico si innamori di questa nuova storia ancora prima di averla vista al cinema e che la ami possibilmente più delle avventure raccontate dagli avversari, la Disney ha prima tappezzato Los Angeles con manifesti giganti che si contendono lo spazio urbano con i rivali, poi ha pensato di trasformare il film in un video game che farà il suo ingresso nel mercato oggi. Molti attori del cast hanno accettato di lavorare negli studi di registrazione di tutto il mondo, da Los Angeles alla Germania, dall'Ungheria al Sud Africa, con l'obiettivo di creare dialoghi ad hoc per il gioco. A tal proposito anche Terry Rossio, che ha scritto la sceneggiatura di tutte e tre le produzioni dei Pirati, ha dato il suo contributo di scrittore così che il video game potesse garantire al giocatore 12 ore di ininterrotto divertimento. "Tra tutte le case di produzione e tutti i registi con i quali ho avuto a che fare non mi era mai capitato di trovare un gruppo disponibile come quello di Gore. Abbiamo, infatti, avuto la possibilità di accedere a molto materiale e di vedere molti set del film così da poter riprodurre nel video game un mondo il più possibile vicino a quello del film" ha detto al giornale americano Hollywood Reporter Nick Bridge, uno dei produttori della Disney. Oltre alla realizzazione di questo gioco interattivo, che non a caso è stato messo in vendita soltanto tre giorni prima dell'uscita del film, la Disney ha programmato la premiere del 19 maggio nel parco a tema di Disneyland, in un cinema all'aperto allestito per l'occasione sull'acqua e situato tra la piazza New Orleans e l'isola di Tom Sawyer. E per un film che, in una intervista al giornale americano L.A. Weekly, i produttori hanno definito spettacolare pare che la Disney sia stata disposta a sborsare oltre 300 milioni di dollari. L'investimento però, secondo le previsioni degli esperti, varrebbe una simile somma di denaro, i precedenti due film hanno, infatti, avuto fortuna: Pirati dei Caraibi - La maledizione della prima luna guadagnò nel 2003 quasi 654 milioni di dollari in tutto il mondo mentre Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma arrivò nel 2006 a un bilione. E gia' in cantiere ci sarebbe il quarto film: "con il terzo episodio dei pirati si chiude la trilogia, ma e' possibile che le avventure di uno o più personaggi vadano avanti anche in una prossima pellicola" ha spiegato al giornale australiano Herald Sun il produttore Jerry Bruckheimer.







Ultime in News
News correlate