News
lunedì, 25 ottobre 2010

Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio”

di Redazione
(KIKA) – MILANO – Sergio Marchionne non ha usato mezzi termini durante la trasmissione condotta da Fabio Fazio Che tempo che fa: “Senza la divisione italiana la Fiat farebbe meglio. Quest’anno abbiamo annunciato che faremo oltre 2 miliardi di utile operativo e nemmeno un euro arriva dall’Italia”. Marchionne e’ intervenuto a 360 gradi sul progetto […]
Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio” Sergio Marchionne - Milano - 25-10-2010 - Sergio Marchionne: “Senza l’Italia la Fiat farebbe meglio”
(KIKA) - MILANO - Sergio Marchionne non ha usato mezzi termini durante
la trasmissione condotta da Fabio Fazio Che tempo che fa: "Senza la
divisione italiana la Fiat farebbe meglio. Quest'anno abbiamo annunciato
che faremo oltre 2 miliardi di utile operativo e nemmeno un euro arriva
dall'Italia". Marchionne e' intervenuto a 360 gradi sul progetto
Fabbrica Italia, il piano di investimenti previsto per rilanciare il
sistema produttivo di Fiat e del Paese, sottolineando le anomalie di
alcune fabbriche, che sono ingovernabili e per questo non permettono di
rendere la Fiat competitiva rispetto agli altri Paesi. Un riferimento al
recente accordo di Melfi, gia' applicato a Mirafiori, che prevede una
riduzione delle pause durante l'orario di lavoro, e all'ostilita' dei
sindacati che combattono contro questo accordo.

Ultime in News
News correlate