Cultura
giovedì, 25 ottobre 2012

A Pietro Scalia il Cavallo di Leonardo alla carriera

di Massimo Rosi
Talento del montaggio con due Oscar: "Sono onorato"
Pietro Scalia - Hollywood - 25-10-2012 - A Pietro Scalia il Cavallo di Leonardo alla carriera Cavallo del cinema - 25-10-2012 - A Pietro Scalia il Cavallo di Leonardo alla carriera
(KIKA) - HOLLYWOOD - Quest'anno il Premio alla Carriera MIFF Awards 2012, verrà assegnato al 2 volte premio Oscar Pietro Scalia, che avrà il primato di ricevere l'autorevole premio leonardesco del cinema alla carriera, per la prima volta a Los Angeles. Pietro Scalia, nato a Catania il 17 marzo 1960 e pluripremiato talento del montaggio con due Oscar (JFK nel 1992 e Black Hawk Down nel 2002), due Nomination (Genio
Ribelle nel 1998 ed Il Gladiatore nel 2002) e molti altri grandi film a suo attivo (Hannibal, American Gangster, Prometheus), al momento a Londra per il nuovo film dal cast stellare di Ridely Scott, The Counselor, con Michael Fassbender, Brad Pitt, Cameron Diaz, Javer Bardem e Penelope Cruz, sará all'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles il 27 ottobre, per ricevere il Cavallo di Leonardo Da Vinci alla carriera. "Non potevamo inaugurare la statuetta leonardesca alla carriera in territorio hollywoodiano con un nome migliore e in un luogo più adatto. Pietro è un'eccellenza italiana con cui i più grandi cineasti internazionali ambiscono a collaborare, e l'Istituto è baluardo della cultura italiana nella capitale del cinema - dichiara Andrea Galante, Presidente della film society milanese (MIMIFS) e direttore di MIFF Awards. E Pietro Scalia risponde: "Una statuetta che celebra una delle più grandi menti della storia, un genio visionario che creava pre-montaggi delle sue visioni annotando come un bambino ogni sua intuizione, per poi ricomporre le sue idee nell'opera esecutiva. Sembra che il prodigio di Vinci abbia anticipato un po' anche il cinema, ed è lodevole che Milano ne abbia fatto un motivo di creatività e immaginazione per il cinema indipendente. Sono onorato di ricevere un premio italiano così prestigioso a Los Angeles, la mia seconda patria." Nella stessa serata, a cui parteciperà il Console Generale di Los Angeles Giuseppe Perrone, verrà proiettato anche il film di denuncia Big Boys Gone Bananas che dopo essere stato proiettato a Sundance, a maggio vinse due premi assoluti (Miglior Film e Miglior Documentario) al festival milanese.

Ultime in Cultura
News correlate