Cronaca estera
venerdì, 16 novembre 2012

James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere

di Simona Foti
L'uomo deve rispondere di 166 capi d'accusa per la strage di Aurora
James Holmes - Denver - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere Cinema - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere Cinema - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere Cinema - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere Cinema - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere James Holmes - Denver - 20-07-2012 - James Holmes, il killer di Denver, tenta il suicidio in carcere
(KIKA) - DENVER - James Holmes, che il 20 luglio scorso uccise 12 persone nel cinema di Aurora vicino a Denver, in Colorado, avrebbe tentato di togliersi la vita nel carcere di Arapaho dove è detenuto. Secondo i resoconti degli agenti l'uomo avrebbe cercato la morte sbattendo violentemente e ripetutamente la testa contro il muro all'interno della sua cella. James Holmes fece irruzione all'interno del cinema durante la proiezione del film Il ritorno del cavaliere oscuro, armato fino ai denti e aprì il fuoco contro gli spettatori: deve rispondere di 166 capi d'accusa tra cui omidicio e tentato omicidio.

Ultime in Cronaca estera
News correlate