Sport
mercoledì, 16 luglio 2014

Serie A: la Juve a caccia dei primi colpi di mercato

di Redazione
La società cerca elementi per il nuovo allenatore Massimiliano Allegri
(KIKA) - La debacle dell’Italia ai Mondiali è ormai acqua passata: l’attenzione degli sportivi comincia per forza di cose a concentrarsi sul massimo campionato di calcio italiano.

Sono giorni frenetici per le 20 squadre di Serie A che stanno riprendendo il lavoro di preparazione in vista della prossima stagione. Oltre alla ripresa degli allenamenti si tratta di settimane intense in ottica calciomercato, i dirigenti dei vari club intenti ad inseguire il colpo giusto per consegnare ai tecnici rose adatte a raggiungere i traguardi prefissati.

Con la kermesse brasiliana terminata solo da pochi giorni i grandi colpi di mercato dei club italiani hanno sinora latitato. La dirigenza della Juventus sta lavorando alacremente per mettere nelle mani del nuovo allenatore Massimiliano Allegri una squadra che possa ripetere i fasti del triennio passato e tornare finalmente competitiva anche in ambito euroepo.

In serie A quote abbastanza scontate anche per la prossima stagione, dunque, con i bianconeri nettamente in vantaggio rispetto alle altri contendenti. Fino ad ora la Vecchia Signora ha fatto un mercato prettamente in uscita, ma sono attesi per i prossimi giorni i primi botti, o almeno l’ufficializzazione di diverse trattative: presto in mostra sotto la Mole dovrebbero così arrivare il talentino del Real Madrid Morata, Patrice Evra e, con tutta probabilità, il protagonista della prima telenovela del calciomercato 2014, Juan Iturbe.

L’amministratore delegato Giuseppe Marotta ha inoltre avviato un’altra operazione con il Verona per portare in bianconero l’esterno classe ’87 Romulo. Insomma, la Juventus sembra aver intrapreso a pieno regime la seconda fase del progetto che dovrebbe portare la Vecchia Signora se non a vincere almeno a competere con i maggiori club d’Europa.

La linea è chiara: puntare sui giovani talenti con la speranza di ripetere ciò che è già avvenuto con Paul Pogba.

Ultime in Sport
News correlate