kikapress

La NASA approva lo sviluppo del razzo SLS

LOS ANGELES – La NASA ha approvato lo sviluppo del razzo SLS, il Launch Space System, il vettore protagonista del programma di trasporto di esseri umani dalla Terra a Marte.

Charles Bolden, amministratore della NASA, ha così commentato il progetto dal costo di sette miliardi di dollari: “Siamo ormai in un viaggio di esplorazione scientifica e umana che porta su Marte.”

Lo Space Launch System, il razzo più potente della storia delle missioni nello spazio della Nasa, sarà sviluppato dalla Boeing, che ha già firmato con l’Agenzia spaziale americana un contratto per 2,8 miliardi di dollari. L’obiettivo è quello di creare un razzo derivato dallo Space Shuttle di dimensioni enormi in grado di inviare su Marte una squadra di astronauti.

Il design avanzato e flessibile di questo vettore sarà peraltro utile anche in altre missioni future: il razzo sarà utilizzato per trasportare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale e per lo studio di altri oggetti del sistema solare. SLS misura ben 117 metri (quindi 3 volte di più rispetto ai razzi attualmente in uso alla NASA) e il suo primo volo di prova è previsto per il 2017: la prima missione sarà il trasposto della capsula Orion, il cui primo lancio avverrà senza equipaggio. La NASA comunque assicura che il team, già al lavoro, sarà in ogni caso pronto per il lancio “non oltre novembre 2018″.