Cronaca Italiana
sabato, 12 settembre 2015

Caso Yara: entra nel vivo il processo contro Bossetti

di Tiziano Marino
Al via l'udienza per l'uccisione della tredicenne. La madre non guarda mai l'imputato.


BERGAMO - "Yara quel giorno aveva preso il pagellino ed era contentissima perché aveva ricevuto voti bellissimi". Sono queste le prime parole di Maura Panarese, madre di Yara Gambirasio, che è stata sentita come testimone nel processo contro Massimo Bossetti, unico imputato per l'omicidio della 13enne.

La donna ha risposto alle domande del magistrato senza mai guardare in faccia l'uomo accusato della morte della figlia, seduto accanto ai suoi avvocati. "Era rimasta impressionata dalla vicenda Sarah Scazzi", dice ai legali di Bossetti spiegando così il motivo del perché Yara avesse fatto diverse ricerche su internet circa il tema della violenza sulle donne.

Fulvio Gambirasio invece, padre della vittima, non riesce a trattenere le lacrime: "Era il collante, il sale della nostra famiglia, ogni cosa la faceva con una capriola, una giravolta. Era sempre allegra e sorridente: era il prezzemolo della nostra famiglia, la mascotte di casa".

ECCO LE FOTO DAL TRIBUNALE DI BERGAMO



Loading the player...
Video di SWNS
Ultime in Cronaca Italiana
News correlate