Cronaca Italiana
mercoledì, 11 novembre 2015

Papa Francesco: “No alla Chiesa ossessionata dal potere”

di Christian Fusero
In visita allo stadio di Firenze il pontefice cita anche Don Camillo.


FIRENZE - "Non dobbiamo essere ossessionati dal 'potere', anche quando questo prende il volto di un potere utile e funzionale all'immagine sociale della Chiesa. Se la Chiesa non assume i sentimenti di Gesù, si disorienta, perde il senso". Così Papa Francesco si è rivolto alle migliaia di fedeli che lo attendevano allo stadio di Firenze.

Il pontefice nel suo discorso ha poi ricordato anche Don Camillo, il personaggio creato da Giovannino Guareschi: "La Chiesa italiana ha grandi santi il cui esempio possono aiutarla a vivere la fede con umiltà, disinteresse e letizia, da Francesco d'Assisi a Filippo Neri. Ma pensiamo anche alla semplicità di personaggi inventati come don Camillo che fa coppia con Peppone. Mi colpisce come nelle storie di Guareschi la preghiera di un buon parroco si unisca alla evidente vicinanza con la gente".

GUARDA LE FOTO NELLA GALLERY



Prima di lasciare lo stadio Papa Francesco ha voluto ringraziare i detenuti del carcere di Sollicciano che hanno realizzato l'altare dove è stata celebrata la messa: "Vorrei dire un grazie ai carcerati che hanno fatto questo altare dove Gesù oggi è venuto. E a tutti voi grazie tante e per favore vi chiedo di pregare per me".

In tribuna, ad assistere alla Santa Messa era presente anche la moglier del premier Agnese Landini, che per minimizzare l'assenza del marito Matteo Renzi ha minimizzato: "Non c’è alcun retroscena, è a Milano per fare il suo lavoro".

GUARDA NEL VIDEO LA STORIA DI BELLA E GEORGE

Loading the player...
Video di facebook
Ultime in Cronaca Italiana
News correlate