kikapress

Terrore in California, 14 morti in un centro disabili

SAN BERNARDINO – Ancora un’altra sparatoria negli Stati Uniti. Questa volta è toccato a un centro per disabili di San Bernardino, città di 200mila persone a est di Los Angeles. 

Alle ore 11 di mattina locali tre uomini armati con fucili e giubbotti anti-proiettile, con i volti coperti da passamontagna e in mimetica militare, sono entrati aprendo il fuoco in un centro di servizi sociali di San Bernardino, nel quale lavorano 670 persone che si occupano di persone con disabilità.

GUARDA LA GALLERY

I killer sono scappati a bordo di un suv e nell’inseguimento due di loro sono rimasti uccisi nello scontro a fuoco con la polizia, mentre un terzoo è stato arrestato. I due killer uccisi sono: Sayeed Farook, 28enne di religione musulmana con un impiego ispettore all’assessorato della Salute, e una donna, Tashfeen Malik, di ventisette anni.

I tre killer avrebbero ucciso almeno 14 persone ferendone 17, ma il bilancio è purtroppo ancora provvisorio, ha spiegato il capo del dipartimento di polizia della contea di San Bernardino, Jarrod Burguan. “Non abbiamo ancora identificato i sospetti. Siamo di fronte a una situazione di terrorismo interno, i killer sono arrivati con un intento preciso, con uno scopo”.

GUARDA IL VIDEO DEL MUSULMANO CHE CHIEDE UN ABBRACCIO

Loading the player...
Video di Alessandro Cona