Salute e Tecnologia
martedì, 17 maggio 2016

Forex trading e opzioni binarie. Quali differenze?

di Redazione
Quale di questi due mercati offre le maggiori possibilità di guadagno?


Il trading online, come abbiamo visto la scorsa settimana, è un ottimo strumento d’investimento che può essere accessibile davvero a tutti. In questa seconda puntata proviamo ad approfondire ancor di più l’argomento cercando di focalizzarci su due strumenti che vengono utilizzati piuttosto spesso dagli investitori: le opzioni binarie e i forex. Proveremo a capire quali sono le differenze tra queste due tipologie d’investimento.

Il trading online, lo ripetiamo, è un mondo dove ogni giorno vengono movimentati miliardi di dollari. In realtà sarebbe più corretto chiamarlo mercato perché è un vero e proprio luogo (anche se principalmente online) in cui si effettuano operazioni di negoziazione. All'interno di questo mercato ci sono poi molte realtà e, fra le tante possibili operazioni, troviamo appunto il forex e le opzioni binarie che costituiscono la fetta più grande grazie alla discreta facilità di comprensione anche per i meno esperti.

Vi state chiedendo il motivo per cui il mercato del trading online sia così ricco? La risposta è piuttosto semplice da individuare: oltre ai piccoli e medi investitori attirati dalla possibilità di una fonte alternativa di reddito, nel trading operano anche grandi gruppi speculatori come banche, fondi d’investimento e addirittura delle nazioni.

Forex trading e opzioni binarie

Il forex trading altro non è che la compravendita di valute. In pratica si compra una valuta e in simultanea se ne vende un’altra. Gli investitori scambiano le coppie di valute, per intenderci Euro e Dollaro, in gergo tecnico (EUR/USD). E lo scambio, come ben sappiamo, avviene sul web attraverso l’utilizzo di broker come Plus500 (leggi la recensione su http://www.wthink.it/cfd-plus500-recensione/231), in assoluto tra i più conosciuti ed utilizzati dagli investitori.

Al contrario le opzioni binarie sono una forma più completa di negoziazione perché coinvolgono non solo le valute, ma anche materie prime indici e azioni. La differenza sostanziale consiste nel fatto che le opzioni binarie mettono l'investitore davanti a una scelta e, sarà lui a decidere se investire su una piuttosto che l'altra. Per utilizzare un linguaggio quanto più semplice possiamo dire che le opzioni binarie sono paragonabili ad una sorta di scommessa in quanto l’investitore deve prevedere per un dato intervallo di tempo se il prezzo del prodotto finanziario aumenterà o diminuirà.

A questo punto immagino vi stiate chiedendo: quale di questi due mercati offre le maggiori possibilità di guadagno? In linea teorica entrambi non hanno limiti di guadagno per gli investitori. Esiste, però, una grande differenza. Se nel forex guadagnare grandi cifre è possibile per chi muove soltanto grandi somme di denaro, nelle opzioni binarie il capitale può essere anche più ridotto. Per essere più precisi possiamo dire che con le opzioni binarie, con budget di anche solo 200-300€, si può iniziare a guadagnare. Al contrario nel forex è necessario mobilitare diverse migliaia di euro ad operazione. E’ per questo motivo che per risolvere questo problema alcuni broker hanno introdotto l'effetto leva che però, oltre ad aumentare le possibilità di guadagno, fa aumentare anche il rischio.
Ultime in Salute e Tecnologia
News correlate