kikapress

Paul Pogba, Juve o United? Il teatrino tra smentite e conferme

 

La delusione per l’Europeo perso con la sua Francia, nella sua Francia, potrebbe passare presto per Paul Pogba, coccolatissimo oggetto del desiderio di un mercato che preannuncia sorprese.

 

Sarà un’estate lunga, ricca di avances e corteggiamenti più o meno espliciti per il numero 10 bianconero, ex numero 42 dello United.
Cosa c’entra lo United? Molto, a dire il vero, dal momento che i Red Devils vorrebbero riportare Paul a Manchester, dopo averlo svenduto frettolosamente per una cifra irrisoria nel 2012 proprio alla Juventus.
300.000 euro, minuscole briciole in confronto all’offerta inglese che sarebbe pervenuta nella giornata odierna a Mino Raiola, il procuratore dei procuratori, suo agente. Sul tavolo delle trattative pronti 100 milioni.

La settimana scorsa lo stesso Pogba gelò il sangue dei suoi tifosi con una frase che lasciava pochissimo spazio all’immaginazione, “se mi chiamasse Mourinho“.

Bene, ora Mourinho è l’allenatore di uno United che vuole ritrovare la gloria e le vittorie che hanno accompagnato la compagine di Old Trafford lungo tutta la sua blasonata storia. E Zlatan Ibrahimovic non basta.

GUARDA LA GALLERY

È però poi stato lo stesso Raiola a smentire categoricamente, con un “sono tutte stupidate” lapidario, la presunta offerta per il fiore all’occhiello della sua scuderia di fenomeni.

Ma business is business, come direbbero proprio in terra britannica e sicuramente il Re degli agenti sa come muovere e plasmare il mercato a suo piacimento e a suo favore.

Quello che sappiamo per certo che la serie tv di Pogba è appena iniziata, con una sceneggiatura ancora da completare. Ma se l’episodio pilota è questo, figuriamoci quando si farà sul serio.

Perché Pogba sta bene a Torino, ma non si sa mai. Dovranno essere Marotta e colleghi a prendere una decisione, a valutare le offerte e decidere un prezzo per il francese, ammesso che ne abbia uno, ammesso che sia in vendita.

E, siccome nel calcio tutto può succedere, chissà cosa accadrebbe se un giorno squillasse il cellulare di Paul e fosse proprio Mou.

 

Ça va sans dire.

 

GUARDA IL VIDEO

Loading the player...
Video di Paul Labile Pogba/Alessandro Cona