Cinema e TV
sabato, 23 luglio 2016

Dean – Charles Chapman: “Io e Tommen? Completamente diversi”

di Federica Volpe
Il giovanissimo attore racconta le similitudini col suo personaggio ed i progetti futuri
Schermata 2016-07-23 alle 13.54.45

Nato nel 1997, Dean - Charles Chapman, diviene celebre al grande pubblico grazie al ruolo da protagonista in Billy Elliot the Musical, dimostrando anche il suo talento nel canto e nel ballo. La fama, però, arriva grazie al ruolo di Tommen Baratheon nella popolarissima serie TV Il Trono di Spade. Il giovanissimo attore, racconta la sua esperienza nel cast di una delle serie più seguite al mondo ed il ruolo che ha interpretato

Il personaggio che interpreta, Tommen, manifesta un amore immenso per Margaery, l’attore descrive questo legame speciale

“E’ la prima esperienza x lui, il suo primo amore, quindi, si manifesta in maniera molto forte”

Tommen è un burattino, non prende decisioni in maniera autonoma, è comandato ed influenzato da tutti, Dean racconta le similitudini col suo personaggio e, poiché la depressione di quest’ultimo, lo porterà al suicidio, esprime un parere in merito a dinamiche presenti nella nostra quotidianità

“Il mio personaggio è circondato da persone ossessive. Fondamentalmente è una brava persona, sicuramente migliore dei suoi familiari. Tutto ciò che gli dicono non è per il suo bene. Io e Tommen siamo completamente diversi. Io non sono un Re, sono solo un ragazzo strambo” ride “L’unica cosa che abbiamo in comune, è il taglio di capelli. Purtroppo, la depressione ed il suicidio, sono temi che affiggono la nostra società, per questo è importante parlare, chiedere agli altri come stanno, non essere negativi in loro presenza, sorridere sempre e diffondere amore e gioia di vivere”



In Game of Thrones, le scene di sesso e violenza, abbondano. Ad una così giovane età, l’attore esprime il suo parere in merito allo show ed al messaggio che esso trasmette, soprattutto ai suoi coetanei

“In GOT c’è molto sesso e molta violenza, ma queste due cose sono presenti anche nella nostra realtà. Il trono di spade è un prodotto di fantasia e, in quanto tale, non può essere sottoposto a limiti. Lo show parla di potere. Il desiderio di potere esaspera il nostro mondo ed è spesso connesso al male. Dobbiamo sempre ricordarci da div veniamo. La vita è una e non possiamo sprecarla cercando di compiere scelte decise da altri per noi”

Il personaggio che Chapman interpreta, arriva al suicidio. Dean racconta la sua reazione alla notizia della morte, ed il suo arrivederci al cast del TV show

“Noi attori non sappiamo assolutamente cosa accadrà ai nostri personaggi. Io l’ho scoperto un giorno, in seguito ad una telefonta coi creatori della serie. Mi hanno chiamato e mi hanno detto ‘Dean, è ora, Tommen morirà’ ” sorride “Sinceramente, non pensavo che morisse, pensavo più ad una fuga o ad una mutilazione. Nonostante la sua giovane età, lui era il Re ed era costantemente sotto pressione. Non ha mai fatto nulla per se stesso, si è limitato ad essere una marionetta nelle mani di tutti. A dirla tutta, il suicidio è l’unica cosa che ha fatto per se stesso, l’unica sua decisione. Ma meglio morire alla maniera di Tommen piuttosto che come è successo a Ramsy

Infine, il ragazzo racconta l’arrivederci al cast di GOT ed i suoi numerosi progetti futuri

“E’ stato triste salutare il cast, ma alla fine ci siamo abbracciati e ci siamo salutati sicuri che ci saremmo visti presto in altre occasioni. Ho quattro film in cantiere e spero di continuare a lavorare, possibilmente, in ruoli diversi. Al momento sto girando una serie basata su Shakespeare ed un film d’azione con Liam Neeson. Sono anche impegnato con le riprese di un altro film, Breathe, che è la vera storia di un uomo affetto da polio. Sono piuttosto impegnato” conclude

Loading the player...
Video di Federica Volpe


 
Ultime in Cinema e TV
News correlate