Cronaca estera
Pakistan - domenica, 17 luglio 2016
Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera
La modella è stata uccisa dal fratello e la sua morte ha provocato lo sgomento del web.
Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera

(KIKA) - PAKISTAN -  La morte di Qandeel Baloch, una modella pachistana di 26 anni molto conosciuta sui social network, ha fatto il giro del mondo in breve, considerando anche le cause. La donna è stata uccisa dal fratello Wasim, 30 anni, che ha confessato di averla prima drogata e poi strangolata nella casa dei genitori per “motivi d’onore”. Secondo l’uomo la sorella era troppo disinibita e il suo atteggiamento violava i principi dell'Islam con le immagini postate sui social, per le quali l'aveva più di una volta minacciata.

Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera Qandeel Baloch - Pakistan - 17-07-2016 - Qandeel, la pakistana uccisa perché voleva essere libera

 Sul suo profilo Facebook, la giovane si definiva “una moderna femminista”, e incitava le altre donne alla libertà: “Come donne dobbiamo lottare l’una per l’altra. Come donne dobbiamo lottare per la giustizia. Credo nell’uguaglianza. Non penso che ci sia alcun bisogno di etichettarci per il bene della società. Sono solo una donna con libertà di pensiero, con una mente libera, e amo quello che sono”.

Loading the player...
Video di Fabrizio Cirulli/web

Ultime gallerie in Cronaca estera
News correlate