Cronaca estera
Berlin - sabato, 2 maggio 2015
Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino
Davide Dormino realizza una scultura dedicata ai tre rivoluzionari dei nostri tempi.
Chelsea Manning, Edward Snowden, Julian Assange - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino

(KIKA) - BERLINO - Edward Snowden, Julian Assange e Chelsea Manning sono da molti considerati degli eroi moderni per il coraggio di svelare segreti dell'intelligence americana, tali da mettere a repentaglio la loro stessa vita.

A loro è stata dedicata una scultura nell'Alexanderplatz di Berlino, realizzata dall'italiano Davide Dormino che ha intitolato l'opera Anything to say, Qualcosa da dire.

Il capo di Wikileaks da ormai tre anni è rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dopo la richiesta di estradizione da parte della Svezia per le accuse di stupro.

Manning è il militare, noto come Bradleycondannato a 35 anni di carcere per aver trafugato e consegnato a Wikileaks documenti riservati.

Snowden ha rivelato diverse informazioni su programmi di intelligence secretati, tra cui il programma di intercettazione telefonica tra USA e UE. 

Chelsea Manning, Edward Snowden, Julian Assange - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino Chelsea Manning, Edward Snowden, Julian Assange - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino Edward Snowden - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino Chelsea Manning - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino Chelsea Manning, Edward Snowden, Julian Assange - Berlino - 02-05-2015 - Snowden, Assange e Manning hanno Qualcosa da dire a Berlino
Ultime gallerie in Cronaca estera
News correlate