Features
Cagliarii - martedì, 9 maggio 2017
"Le web sentinelle sono i ragazzi: denunciate il cyberbullismo"
La storia di Rosamaura: "Mia nipote adescata su Ask. Anche gli adulti devono informarsi".
28-02-2017 -

(KIKA)- CAGLIARI - ESCLUSIVO - "Una delle cause della diffusione del cyberbullismo è sicuramente l'ignoranza digitale da parte dei genitori dei bambini. Ma le vere sentinelle del web sono i ragazzi, che quando incontrano cyberbulli o vengono avvicinati da persone adulte, devono subito segnalarlo agli esperti. Soprattutto se sanno che qualche loro amico subisce situazioni del genere. La peggior colpa è stare zitti".

Così Rosamaura Cocco, che insieme a suo marito Maurizio Madda fa parte del gruppo di 250 genitori digital che negli ultimi anni ha frequentato un Corso di Formazione sugli Abusi e Maltrattamenti dell'infanzia a Cagliari, diretto dallo psicoterapeuta Luca Pisano.

"Da quando ho scoperto che mia nipote di 14 anni era rimasta vittima grooming, ho deciso di informarmi sulle tematiche riguardanti il web e ho intrapreso un percorso di informazione che oggi mi ha portato ad una consapevolezza maggiore del problema".

Sua nipote era stata adescata su Ask da un uomo di 44 anni che l'aveva avvicinata con domande personali. "Zia mi ha scritto una persona, ma io l'ho rimesso a posto", raccontava a Rosamaura, che subito ha deciso di dirlo alla madre della ragazzina: "Lei aveva paura che i genitori le vietatassero di usare Facebook. Ma dopo che l'hanno saputo abbiamo cominciato a stare tutti più attenti".

INTERVISTA DISPONIBILE AL DOTTOR LUCA PISANO

28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 - 28-02-2017 -
Ultime gallerie in Features
News correlate