Interviste
 
Il film affronta il tema delle violenze subite dalle donne in Bosnia ed Erzegovina.
"Quello della guerra civile in Bosnia è un problema ancora aperto. Il mio film ci ricorda che alcune ferite non si rimarginano, e a volte le vittime sono anche le persone che la guerra non l’hanno vissuta in prima persona. Inoltre, il mio lavoro voleva essere un omaggio alle donne bosniache, gente forte, in tal senso vicine alle donne siciliane", con queste parole l'esordiente regista catanese Giovanni Virgilio ha spiegato in conferenza stampa la sua pellicola La bugia bianca.


 



Pellicola in cui viene affrontata la delicata questione delle violenze subite dalle donne durante la guerra in Bosnia ed Erzegovina, un tema caro anche ad Angelina Jolie che ha debuttato alla regia nel 2011 con lo stesso tema in In the Land of Blood and Honey.



Protagoniste del film sono Francesca Di Maggio e Federica De Benedittis, che interpretano rispettivamente Veronika, e la sua migliore amica Katrina: "Questa è una storia estremamente dura, all’interno della quale io e Francesca siamo state catapultate. Sono storie che già conoscevamo, ma ritrovarcisi dentro è un’altra cosa", le parole della De Benedittis.

La pellicola, che arriverà nelle sale il 22 ottobre, ha la colonna sonora curata dalla giovane artisdta emergente Erica Mou.



 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime in Interviste
News correlate