Interviste
 
"Non so davvero immaginare cosa possa fare dopo Lincoln"

LOS ANGELES, 25 FEB - di Andrea Carugati - "Non saprei chi voglio interpretare nel prossimo ruolo, credo di avere bisogno di un paio di anni di riposo e davvero non posso immaginare cosa possa fare dopo Lincoln". Parola di Daniel Day Lewis, l'unico nella storia del cinema ad avere vinto tre Oscar come migliore attore protagonista. Ieri notte sul palco del Dolby Theater è arrivata la definitiva consacrazione con l'annunciata terza statuetta dopo quelle vinte con Il mio piede sinistro e There will be Blood.


Daniel Day Lewis in sala stampa ha poi scherzato sul suo modo di recitare, entrando in un personaggio per tutto il tempo delle riprese. tanto che il presentatore della serata, aveva scherzato: "Ma quando Daniel Day Lewis è nella parte, se vede un cellulare urla: che diavoleria è questa?!". "Ora sono definitivamente uscito dal personaggio. ve lo assicuro - ha detto l'attore scherziando - e se dovessi rientrarci potreste adottare qualche metodo estremo, come la manovra di Heimlich per farlo uscire".
Non e' stato facile buttarsi nell'impresa di raffigurare forse il più popolare presidente nella storia americana: "Ero titubante e mi sono posto molte domande dopo avere accettato la parte, e' uno di quei soggetti che paralizzano e se l'avessimo male inquadrato, ed era possibile che accadesse, non avrei proabilmente più potuto mettere piede in America.
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime in Interviste
News correlate