Interviste
 
Con Crimson Peak, il regista messicano trascina gli spettatori in una nuova favola gotica.

(KIKA) - HOLLYWOOD - Guillermo Del Toro porta ancora una volta le tenebre nei cinema mondiali, questa volta con Crimson Peak.
Penso che il male sia un motore spirituale del nostro mondo, per le nostre esistenze, ma non credo che esista un uomo con le zampe di capra che mi accoglierà al momento della mia morte. Il male non è un fattore senziente”, questa la risposta al The Guardian del regista messicano, che sul male ha costruito un’intera cinematografia.



In questa pellicola vedremo recitare Tom Hiddleston, Jessica Chastain e Mia Wasikowska  in un balletto fatto di amore e morte che regalerà allo spettatore nuove cupe atmosfere, la vera specialità del cineasta sudamericano.



Nel film Hiddleston e la Wasikowska vestono i panni dei novelli sposi, mentre la Chastain sarà la padrona dell'inquietante castello: “La cosa divertente è che Tom e Mia iniziano a innamorarsi solo dopo il matrimonio, quando Edith scopre tutti gli scheletri nell’armadio del marito. È una storia d’amore gotica, non invento nulla, non posso far sembrare erotica una spallina cadente nel 2015, un pò di sesso ci vuole, ma mi troverò sempre meglio a narrare l’erotismo di una coppia che danza in una sala da ballo”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime in Interviste
News correlate