Interviste
 
L'attrice racconta a Variety il suo nuovo ruolo nel film di David O. Russell.
(KIKA) - NEW YORK - I tanti fan di Katniss e di Hunger Games non sono mai sazi della saga, ma la sua protagonista, Jennifer Lawrence, non ha alcuna intenzione di battere il ferro finchè è caldo: "Se dovessero ricominciare, io non sarò coinvolta. Penso che sia troppo presto, secondo me bisognerebbe aspettare, e anche un bel po' di tempo'".

Lo ha dichiarato la stessa attrice american a Variety durante la première newyorchese del suo ultimo film, Joy, in cui interpreta la donna che inventò il Miracle Mop, conosciuto in Italia come mocio, lo straccio a frange che si strizza in un secchio apposito senza sporcarsi le mani. Nel nuovo film, Jennifer Lawrence è diretta ancora una volta da David O. Russell, il regista de Il lato positivo, film che le fece guadagnare un Oscar, e American Hustle, per il quale venne nuovamente candidata.

Jennifer non vedeva l'ora di tornare a lavorare per la terza volta con Russell e ricorda con la rivista come lui l'abbia convinta: "Mi ha chiamato nel cuore della notte un anno e mezzo fa, forse due, dicendomi: "Ti piacerebbe interpretare la donna che ha inventato il Miracle Mop, Joy Mangano?" E io: "Certo, ora lasciami dormire e domani ti richiamo!"

Dopo un matrimonio fallito, Joy Mangano, newyorchese classe '56, ha un colpo di genio che la trasforma prima in una star delle vendite televisive e poi nella fondatrice di un vero e proprio impero economico basato sulle cosiddette faccende domestiche.

Ultime in Interviste
News correlate