Interviste
 
“Ho consegnato giornali, pulito piscine e vasche per i pesci"
(KIKA) - LOS ANGELES - "Ho avuto una vita molto fortunata e molto piena, ho diretto in televisione e al cinema, ho recitato a Broadway, ho fatto tutto quello che potevo fare e adesso dico BASTA!”.

Parlava così, pochi mesi fa, Leonard Nimoy, l’uomo che ha dato il volto a uno dei personaggi entrati nel mito della fantascienza, il capitano Spock di Star Trek. È morto all’età di 83 anni nella sua villa di Bel Air, la stessa in cui ci aveva accolti per parlare del suo progetto fotografico "Maximum Beauty”. Dopo aver lasciato il cinema e la tv, infatti, il capitano Spock aveva continuato a realizzare il suo sogno, “dare spunti di discussione, creare dibattito, perché è questo che l’arte deve fare”. Questa volta lo aveva fatto attraverso la fotografia di donne nude e in sovrappeso.

Ecco il racconto di quel pomeriggio trascorso insieme.



È  Susan, la moglie di Nivoy, la seconda, ci spiegherà, "la donna più importante nella sua vita". Ha modi gentili e mi fa accomodare in uno dei due saloni che fanno da ingresso.

La casa, immersa nel verde, sovrastata e rifrescata da alberi imponenti è arredata con gusto, nessun oggetto pacchiano, quadri d’autore, tante fotografie, divani color crema, poltrone, arazzi. Bello, confortevole, caldo. Poco hollywoodiano. C'è un treno. Elettrico. Ma non per terra, reliquia di una visita di qualche nipotino. Sta in alto. La pista, i binari, corrono parallelamente e seguono il perimetro della stanza a circa due metri di altezza. Mi riprometto di fargli una domanda al riguardo ma, appena scende le scale, rompo il ghiaccio come non avrei voluto: "Che piacere conoscerla, però mi aspettavo di trovarla con le orecchie a punta, anzi, a dire il vero sono un pò deluso". Ecco, mi maledico... adesso mi caccia oppure ride. Lui però  ride, e ride di gusto, una bella risata che mi farà sentire più volte. Ghiaccio rotto, non mi caccerà.

"Non mi dispiace essere associato a Star Treck, anzi. Ne sono sempre andato fiero".

Le manca la televisione e le manca recitare?

"Affatto. No, non mi manca per niente. Ho avuto tutto quello che volevo, anzi, di più di quello che abbia mai sognato.
Ultime in Interviste
News correlate