giovedì, 10 aprile 2014

Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia

di Matteo Ghidoni
Viaggia in compagnia del suo strumento: "Regalo musica di qualità"
Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia  Il pianista fuori posto, Paolo Zagarella - Milano - 10-04-2014 - Il Pianista fuori posto, concerti per le strade d’Italia
ESCLUSIVO - MILANO - Paolo Zanarella è il “Pianista fuoriposto”, un artista padovano che da cinque anni viaggia per le piazze italiane in compagnia del suo strumento, regalando la sua arte alle persone che la vogliono ascoltare. “Per me si tratta di una questione sociale, porto musica di qualità per le strade. Non ha senso che per godere delle melodie di un maestro, si debba pagare il biglietto di un teatro o di una sala concerti, tutti hanno diritto alla buona musica”.

Ma come fa una persona a spostare un pianoforte a coda per le piazze della penisola senza l’aiuto di nessuno? “Ho brevettato un carrello speciale, che mi permette di trasportare ovunque il mio compagno di lavoro. In questo modo riesco a tenere concerti praticamente dappertutto, da Pizza san Marco a Venezia a un piccolo sentiero di montagna. Quando devo affrontare lunghi viaggi metto il piano nel furgone e assieme a lui mi sposto per la penisola.

Per sopravvivere mi bastano le donazioni che i miei ascoltatori fanno in cambio di un disco o di un brano particolarmente intenso. Sono un uomo libero, per la libertà”. La sua piazza preferita? “Ogni piazza in cui la gente trova il tempo di fermarsi e ascoltarmi”

DISPONIBILE INTERVISTA

News correlate