lunedì, 10 dicembre 2012

“Le api? Vivono meglio in città”

di Chiara Bruschi
E il loro miele è molto più buono!
Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Antonio Barletta - Progetto Urbees - Torino - 04-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Torino - 07-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città” Torino - 07-11-2012 - “Le api? Vivono meglio in città”
(KIKA) - TORINO - ESCLUSIVO - Che le api stiano meglio in città piuttosto che in campagna sembra davvero una novità. Eppure Antonio Barletta è pronto, dati scientifici alla mano, a lottare contro il primo di tanti luoghi comuni che non possono più essere ritenuti validi. "Nelle campagne ci sono troppi pesticidi e le monoculture impediscono la varietà dei pollini. In città, invece, ci sono molte più tipologie di fiori nei parchi, nei vasi privati o nelle aiuole e c'è molto più controllo delle condizioni ambientali. Sui nostri balconi, grazie a tutto questo, con una sola arnia riusciamo a produrre miele millefiori". Contro di lui ci sono apicultori tradizionali, che lo hanno persino minacciato, mentre con lui ci sono altri giovani under 30 che sotto il nome di Progetto Urbees vogliono vedere un futuro lavorativo in quella che sino a ora è solo una passione: "Sul web facciamo rete con il mondo intero. Solo in Italia non riteniamo possibile che le api possano vivere bene sui nostri balconi, ma  noi vogliamo cambiare questa mentalità".

News correlate