venerdì, 12 febbraio 2016

San Valentino: l’amore vero ai tempi della guerra

di Redazione
Scoperte dalla nipote decine di lettere nascoste per 100 anni in un baule in soffitta.
(KIKA) GENOVA - ESCLUSIVO - "Ausonia mia, solo due parole di fretta. È giunto l’ordine immediato di tornare a Enego e parto immediatamente. Coraggio, sempre: sii forte e sorridi. Ti lascio tutti i miei baci, solo per te, per te sola".

È il luglio 1916, il soldato Giuseppe Tonini è al fronte ma il suo pensiero e il suo scritto vanno sempre ad Ausonia Curti, la fidanzata che sposerà nel 1919. La loro storia d'amore, raccontata tra le righe di decine di lettere d'amore rimaste chiuse per cento anni in un baule, è diventata un libro. Si intitola Lettere dal fronte, a curarlo è Maria Ausonia Saccarello, nipote dei due protagonisti.

GUARDA LA GALLERY



"Ho avuto il dubbio se leggere o meno queste lettere, così private, e se violare la privacy di due persone a cui non potevo più chiedere il permesso - racconta la nipote degli innamorati - Ho pianto leggendole ma ho avuto anche la possibilità di conoscere i miei nonni quando avevano vent’anni".


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: SAN VALENTINO, LORO SONO SINGLE, FATEVI SOTTO


È quasi miracoloso che ci siano entrambi i lati della corrispondenza, vista la difficoltà dei soldati nel conservare le lettere da casa. È uno spaccato di vita al fronte e di vita quotidiana di chi rimaneva a casa, dettagli che i due si scambiano per continuare a sentirsi vicini. C’è anche la guerra, che comunque è in primo piano nei brani scelti per essere pubblicati. Una guerra che Maria Ausonia Saccarello ha ricostruito e raccontato anche con immagini dell’epoca come un biglietto di Pasqua mandato dal comando ai soldati.

GUARDA IL VIDEO: BETWEEN TWO DOG, I CANI POSANO IN COPPIA

Loading the player...
Video di Puddu/Rosi


 

 

 
News correlate