giovedì, 13 febbraio 2014

“Gli insetti sono il cibo del futuro”

di Matteo Ghidoni
L'esperto parla di grandi proprietà nutritive, crisi alimentare e gusto vaniglia
Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro” Marco Ceriani - Sesto San Giovanni - 16-01-2014 - “Gli insetti sono il cibo del futuro”
ESCLUSIVO - SESTO SAN GIOVANNI - Marco Ceriani è un esperto di alimentazione, che da anni elabora diete e integratori per atleti del calibro di Pantani, Chiappucci e i ragazzi della nazionale italiana di Muay thai. Autore di diversi libri, nella sua ultima opera descrive la situazione alimentare mondiale, e l’allarme lanciato dalla Fao, secondo cui di questo passo entro il 2050 non avremo abbastanza cibo per nutrire i nove miliardi di popolazione previsti.

Essendo presidente della federazione italiana di Muay thai, vado spesso in Thailandia per lavoro. Proprio durante uno dei miei viaggi sono venuto a conoscenza della dieta di oltre due miliardi di persone nel mondo, basata in gran parte sugli insetti. Larve, scorpioni, formiche e tutti quegli altri animali che nel nostro continente sono considerati ospiti indesiderati delle nostre case, sono in realtà fonte di sostentamento per molte famiglia. Sono ricchi di vitamine, proteine e fibre e rappresentano l’80% degli animali nel mondo.

Noi non li mangiamo perché inconsciamente li associamo alla sporcizia e alla morte, ma si tratta di un limite culturale. Se giri per il centro di Bangkok ti rendi conto che accanto alle grandi catene di fast food ci sono bancarelle che vendono insetti fritti o cucinati in vari modi, la gente li mangia perché sono buoni. Se osservate un gambero da vicino, vi renderete conto che ha lo stesso aspetto di una cavalletta. Sono infinite le ricette possibili, tutte molto gustose. Da noi è ancora illegale vendere insetti a scopo alimentare, ma sono certo  che sia semplicemente una questione di anni. Negli Stati Uniti già vengono vendute confezioni di insetti come blatte e  scorpioni liofilizzati, in molti le acquistano. Nel nostro paese, in visione dell’expo 2015,  molte compagnie, fra cui Barilla, si stanno interessando al tema. Inoltre a livello sportivo, gli insetti potrebbero rappresentare un ottimo sostituto degli integratori”.



Loading the player...
News correlate