domenica, 17 luglio 2016

Alessandro Tersigni: “Ci siamo persi. Torniamo all’Italia unita”

di Federica Volpe
L'ex protagonista del GF racconta la sua carriera ed i nuovi progetti
TERSIGNI

ALESSANDRO TERSIGNI

FOTO DI ANDREA BERETTONI

 

Alessandro Tersigni nasce a Roma nel 1979. Raggiunge il successo grazie alla 7a edizione del Grande Fratello, nella quale emerge come personaggio e conquista soprattutto il pubblico femminile.

Dopo una prima esperienza in teatro, l’esordio al cinema arriva nel 2009 col film Scusa ma ti voglio sposare di Moccia. Da lì, fioccano parti soprattutto per la televisione ed anche qualche altra esperienza sul grande schermo.

Si è raccontato anche lui al Giffoni Film Festival partendo dal suo viaggio

“Il bello del mio lavoro è che cambio continuamente faccia e destinazione. La mia sarà il grande schermo, in futuro. Ad Ottobre presenteremo a Roma un film documentario, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, Noi Eravamo, di Leonardo Tiberi. Poi ci sarà una nuova stagione de Il Paradiso Delle Signore che uscirà nel 2017”

Un film ambientato in un periodo storico così importante, però, richiede moltissima preparazione, ammette l’attore

“Mio nonno ha partecipato alla guerra ed io ricordo ciò che mi raccontava di quell’esperienza. La fame, questa è la cosa che mi è rimasta impressa, morivano di fame. Poi oggi su internet possiamo trovare tantissimi documentari ormai. In realtà, il mio è un ruolo molto particolare. E’ la storia di due fratelli emigrati dall’Italia in Argentina che tornano in Italia per combattere questa guerra, come una buona parte di loro connazionali. E’ stato molto difficile all’inizio, mi sono informato molto. Abbiamo avuto degli storici che ci seguivano. Ricordare quel periodo è stato bellissimo. era un’Italia unita. Gli italiani che tornavano dall’Argentina per combattere, si pagavano da soli il viaggio per morire nel loro paese e questa è una cosa toccante”



Con un tema così forte, anche il messaggio che Alessandro desidera comunicare è forte, perché è un argomento attuale, viste le ultime vicende

“Ci siamo persi” afferma “dobbiamo assolutamente rispettarci di più, tutti. All’epoca c’era molto rispetto nei confronti di chi era più grande di noi e sapeva più di noi. Questa cosa si è persa. Si è persa anche la compattezza, l’Italia unita. Noi giovani dobbiamo disperatamente recuperarla se non vogliamo cambiare nazione.
Ciò che accade oggi, è sempre accaduto, ma noi ce ne accorgiamo adesso, perché sta succedendo a noi, all’Europa. Prima se ne parlava anche meno. La verità è che non dobbiamo dargliela vinta, chiudendoci nel terrore”

Tersigni ricorda anche l’esperienza nella serie Il Paradiso delle Signore, ispirato all’omonimo romanzo e confessa il suo legame col personaggio che interpreta

“E’ stata una bella esperienza. Tutto ciò che racconta quell’Italia, è bellissimo. In quegli anni tutto era più bello. Quando mi hanno proposto il ruolo sono stato contentissimo. Restare tra gli anni ’40 e ’60, mi piacerebbe molto.
Vittorio è un gentiluomo, a me piace esserlo. Lui è un po’ me”

Avendo avuto esperienze sia nel cinema che nella televisione, il protagonista di Cinque esprime le sue considerazioni in merito ai due diversi mondi

“Sono due cose completamente diverse. Un film può durare per mesi, quindi hai tempo per prepararti, entrare nella parte. Con le serie televisive, invece, facciamo anche 15 scene al giorno. A me le serie piacciono perché mi hanno insegnato tantissimo. Ho iniziato con la TV, è una grande gavetta. Il cinema è un’altra cosa”

Alessandro Tersigni dichiara anche di avere un personaggio nel cuore che sogna di interpretare

“Ho sempre sognato di interpretare un personaggio esistito realmente. Su tutti, Luigi Tenco. Vorrei far conoscere la sua storia”

Come attore molto giovane, Tersigni conclude volendo dare un consiglio agli aspiranti giovani attori come lui

“Consiglio ai giovani di studiare. Lo studio nutre il cervello e prepara l’attore per il set. Inoltre bisogna crederci sempre. Io ho aspettato veramente tanto prima di intraprendere questa carriera, ma con la passione, l’ho sempre voluta e con la testa, l’ho sempre sperata. Bisogna avere passione e pazienza”

Loading the player...
Video di Instagram/Kika
Ultime in Star come noi
News correlate