venerdì, 20 maggio 2016

Star come noi: anche le star sono vittime di proposte indecenti

di Marcello Puddu
A CannesChloe Sevigny parla dei casting ambigui che mettono in imbarazzo tante attrici.

CANNES - Per una donna il colloqui di lavoro può essere un'arma a doppio taglio. La speranza di essere assunte c'è sempre, ma esiste anche il rischio d'essere molestate.

Un malcostume vecchio come la notte dei tempi, che nel mondo delle star vive il suo culime, come ha rivelato Chloe Sevigny al 69esimo Festival di Cannes.

SCOPRI QUI LE ALTRE STAR CHE HANNO AVUTO ESPERIENZE SIMILI

[galleria]

L’attrice, che ha precisato di non essere mai stata molestata sessualmente, s’è resa protagonista in carriera di film dall’esplicito contenuto sessuale, come la pellicola del 2003 The Brown Bunny in cui pratica sesso orale all’allora fidanzato, e regista del film, Vincent Gallo: “Ho voluto girare quella scena per restare fuori dal giro mainstream, da lì in poi sono aumentate le proposte indecenti, ma ho potuto lavorare sulle pellicole che m’interessavano davvero”.

La 41enne attrice originaria di Springfield si trova a Cannes per il suo debutto dietro la macchina da presa, ha girato il cortometraggio Kitty, e durante la conferenza stampa ha rivelato alcuni scabrosi aneddoti riguardanti i casting che ha effettuato in passato. “Mostravano un ambiguo interesse nei miei confronti, oppure m’offrivano di andare a fare shopping o provare alcuni abiti in camerino, mi chiedevano cosa avrei fatto dopo i provini. Non era difficile capire quando si trattava di gentilezze o ambigue attenzioni.

GUARDA IL VIDEO

Loading the player...
Video di SMG
Ultime in Star come noi
News correlate