mercoledì, 2 settembre 2015

Federica: “Con il crowdfunding mi pagherò gli studi in Usa”

di Redazione
Biglietto aereo in mano, ce l'ha fatta. Studierà alla Columbia University.
(KIKA) - FERMO - Dopo un'esperienza di studio negli Stati Uniti, Federica Belletti ha capito che quello era il posto per il suo futuro. "La Columbia University è una delle università più selettive degli States - racconta - nel 2014 il tasso di ammissione è stato del 6,9%. Non ci sono posti riservati agli studenti internazionali: per entrare ci si batte alla pari con gli americani e vince la meritocrazia".

Per questo motivo, una volta tornata in Italia, quando ha aperto la busta che conteneva l'ammissione al corso di studi dove aveva fatto domanda era pazza di gioia.



"Mi sono rimboccata le maniche lavorando come commessa, cameriera, animatrice, tutti i lavori che ho fatto sono serviti ad arrotondare e non sono mai riuscita a risparmiare una grande somma. Provengo da una famiglia di umili origini che non può sostenere la spesa dei miei studi. I miei genitori sono operai, hanno venduto tutto quello che potevano per far studiare me e mio fratello. Tra me e New York c’è un solo e ultimo ostacolo: i soldi. Mi è stato fatto un preventivo di 87.000 dollari (circa 80 mila euro, di cui 60 per la retta e 20 per le spese di vita)".



E come ha fatto per recuperarli? Tramite il crowdfunding, un sito dove ha postato la sua richiesta di aiuto e in tanti le hanno risposto con offerte di tutti i tipi. Da 10 a 100 euro. E grazie a questa collettaq virtuale la meta, ora, è molto più vicina.

Guarda anche: One Direction, l'appello per un mondo migliore

Loading the player...
Video di Web


 
Ultime in Storie di donne
News correlate