lunedì, 27 gennaio 2014
Al via una nuova emozionante stagione di Grey’s Anatomy
Il decimo ciclo di episodi molto presto su Fox Life
di Beatrice Belli

Per la gioia degli appassionati, lasciati in sospeso con il finale mozzafiato della nona stagione, arriva anche in Italia la decima stagione di Grey's Anatomy, a partire dal 3 febbraio tutti i lunedì su Fox Life, canale 113 di Sky.

Ma i finali di stagione al cardiopalma non sono l'unico punto di forza di quello che ormai è uno dei pochi telefilm sopravvissuti del periodo d'oro del genere medical, aperto dallo storico E.R. Medici in prima linea (1994-2009) che lanciò la carriera di un giovane George Clooney, e continuato con serie come Scrubs (2001-2010), Nip/Tuck (2003-2010), Dr. House (2004-2012) e Private Practice (2007-2013), quest'ultimo spin-off dello stesso Grey's.

Se come contorni il menu perfetto del masterpiece di Shonda Rhimes prevede una colonna sonora di tutto rispetto, la tagliente comicità di alcuni riuscitissimi personaggi come la Dr.ssa Yang (Sandra Oh) e una quantità di inciuci amorosi in corsia degni delle migliori soap opera, il piatto forte è senza dubbio l'eccezionalità del cast, composto da attori estremamente affascinanti, ma anche pieni di talento, che proprio grazie a questa serie hanno avuto la possibilità di farsi conoscere dal grande pubblico.
Un nome su tutti? Patrick Dempsey. L'attore, noto al pubblico italiano anche per le sue apparizioni in programmi quali Amici e C'è Posta per Te, non è solo l'interprete dell'avvenente "Dottor Stranamore" Derek Shepherd, ma anche un pilota automobilistico di discreto successo (nel 2013 ha fondato con il nostro Alessandro Del Piero il Dempsey-DelPiero Racing Team con il quale ha particato alla 24-ore di Le Mans), un appassionato ciclista e soprattutto un campione di beneficienza, sempre impegnato in mille progetti beneficenza a favore dei meno fortunati.

Altro elemento sicuramente avvincente di Grey's Anatomy non sono tanto i casi medici più improbabili che la serie propone, interessanti ma spesso contestati dalla comunità medica internazionale, quanto piuttosto la sensibilità con cui viene trattato l'aspetto umano di vicende talvolta anche molto tragiche che spesso e volentieri finiscono per commuovere tutti.

Stando ad Ellen Pompeo, protagonista della serie nonché interprete della Meredith Grey del titolo: "Il segreto sta nel riuscire a far appassionare il pubblico alle storie, permettendogli di entrare in sintonia con i personaggi". Continua Ellen: "Per quanto possa piacere la medicina o la chirurgia, ritengo che l'attrattiva principale del telefilm rimangano comunque i personaggi, con le loro storie, le loro emozioni e i loro sentimenti: quello è l'unico aspetto a cui ogni spettatore può veramente relazionarsi".
Curioso che proprio Meredith, che in teoria doveva essere la protagonista principale, nonché la voce narrante della serie, fosse inizialmente uno dei personaggi meno amati: "Prima ancora che Grey's Anatomy ricevesse l'ordine di produzione," racconta la creatrice Shonda Rhimes "ricordo che alcuni dirigenti del network, dopo aver visto il solo episodio pilota, mi presero da parte e mi dissero che nessuno avrebbe guardato un telefilm su una donna che, la notte prima del suo primo giorno di lavoro, fa sesso occasionale con un uomo e poi lo caccia di casa. Mi hanno detto che non era una cosa credibile e che nessuno avrebbe voluto conoscere una donna così. E io me ne stavo lì seduta a questa riunione e pensavo: questa gente non sa proprio nulla di cosa succede nel mondo reale".

Evidentemente, da allora i rapporti tra la sceneggiatrice e la dirigenza della rete americana che trasmette i suoi show (oltre a Grey's c'è anche Scandal e i già terminati Private Practice e Off the Map) sono decisamente migliorati: "Shonda Rhimes è una delle più grandi autrici televisive della nostra generazione", ha recentemente dichiarato il Presidente della ABC, Paul Lee. "Continua a mandare avanti un telefilm davvero impressionante, che sa farci ridere e sa farci piangere, settimana dopo settimana. Come si può non amarlo?" E si spinge persino oltre, Lee, arrivando a dichiarare: "Se continua così, con il costante rinnovamento del cast in puro 'stile E.R.', penso che potrebbe andare in onda ancora per molti anni."
Gli risponde la Rhimes: "Mi piace l’idea di trovare ogni volta nuovi modi per raccontare le storie attraverso dei tirocinanti differenti. Gli spettatori hanno risposto molto positivamente all’inserimento di Jesse Williams (Avery Jackson, il giovane dottore mulatto con gli occhi azzurri) e Sarah Drew (la simpatica Dr.ssa Kepner). Si tratta solo di trovare personaggi sempre diversi tra loro, che diano nuova vitalità alle nostre storie."

A proposito di Avery e Kepner, comunque, fate attenzione perchè la storyline che li vede protagonisti nella stagione 10 avrà dei risvolti del tutto inaspettati, che appena finito l'episodio 12 vi faranno sperare ardentemente di poter subito vedere il 13 per sapere come andrà a finire. Cosa che probabilmente non sarà possibile dal momento che dopo il debutto con il doppio episodio iniziale, il 3 febbraio, Fox Life trasmetterà il resto della stagione con un solo nuovo episodio a settimana, tutti i lunedì alle ore 21.

E' inoltre stata confermata pochi giorni fa la notizia che Ellen Pompeo e Patrick Dempsey hanno rinnovato il loro contratto con la ABC per altri due anni, il che suggerisce che, nonostante gli ascolti non più stellari di un tempo, il network prevede di rinnovare la serie per almeno altri due anni.
Ad uscire di scena sarà invece l'amatissima Dr.ssa Yang, la cui interpreta, Sandra Oh, ha dichiarato a inizio anno che la decima stagione sarà anche l'ultima per lei.

La decima stagione di Grey's Anatomy debutterà su Fox Life (canale 113 di Sky) il 3 febbraio con un doppio episodio iniziale e proseguirà tutti i lunedì alle 21 con un solo nuovo episodio a settimana.
La quarta puntata della nuova stagione, in onda su Fox Life il prossimo 17 febbraio, segnerà inoltre l'importante traguardo dei 200 episodi. Le congratulazioni sono d'obbligo!

RICAPITOLANDO:  Come si era conclusa la nona stagione?

L'ultimo episodio della nona stagione aveva chiuso il sipario su una Seattle flagellata da un temporale talmente violento da mandare in tilt il sistema elettrico di un Grey-Sloan Memorial Hospital in piena emergenza.
In pieno stile Shonda Rhimes, tutte le vicende dei protagonisti sono rimaste appese ad un filo.
La Bailey riesce a far partorire Meredith nonostante il blackout, ma questa subito dopo ha un'emorragia che minaccia di ucciderla.
Jackson si salva per un pelo dall'esplosione di uno scuolabus dove stava salvando delle persone e, mentre credeva di  averlo perso, April realizza di amarlo ancora.
Dopo un'intera stagione, Alex si decide finalmente a baciare Jo e, proprio in quel momento, un albero sradicato dal vento gli sventra mezza casa.
Nel bel mezzo dell'emergenza, Callie scopre che Arizona l'ha tradita.
E per finire, l'ultima inquadratura ci aveva lasciato con l'ex primario di chirurgia, Richard Webber, riverso a terra dopo che aveva avuto la brillante idea di recarsi nei sotterranei allagati dell'ospedale per controllare il generatore di corrente.

Si salveranno tutti o anche quest'anno Shonda ne approfitterà per sfoltire le fila del cast uccidendo qualche personaggio?
Ultime in La tv che verrà
News correlate