martedì, 25 agosto 2015

Serie tv: i finali più amati e… quelli più odiati!

di Chiara Bruschi
Può una sola puntata deluderci a tal punto da rovinare l'intera produzione televisiva?
(KIKA) - LOS ANGELES - Se foste gli autori di una serie tv di grande successo, quale sarebbe la vostra più grande preoccupazione una volta giunti all’ultima stagione? Probabilmente sarebbe la scrittura della puntata finale. Sì, perché riuscire a mantenere alto l’onore (e l’attenzione dei fan) di stagioni che hanno dato brillanti soddisfazioni in termini di critica e di audicence è un’impresa a dir poco ardua.

Qualche volta chi scrive ha trovato escamotage brillanti, qualche altra, invece, lo sgomento dei fan si è fatto sentire con una certa insistenza.

L’umore dei telespettatori più partecipativi nei confronti delle varie puntate è stato oggetto di studio da parte di un utente di Reddit, ChallengeResponse  che ha sintetizzato in alcuni grafici il gradimento degli utenti di Imdb, l’enciclopedia online di cinema e tv, in riferimento alle puntate finali delle serie più amate degli ultimi anni. Questo indice di gradimento è stato paragonato alla media del giudizio conteggiato sui singoli episodi.

È emerso, per esempio, che, a dispetto della barbara violenza cui siamo stati di recente abituati (Il trono di spade, con l’uccisione dei protagonisti più amati dal pubblico è in cima alla lista) i finali più amati sono ancora quelli in cui tutti “vissero felici e contenti” e sono raffigurati in verde.

YXpwRxF copy

PROMOSSI!

Sex & The City, favola newyorkese sull’amore del nuovo millennio, ha sdoganato il sesso chiacchierato in tv puntando sull’amicizia-che-vince-sempre-sull’amore, ma poi ha mandato in brodo di giuggiole tutte le sue fan con la crociata parigina di Mr Big, l'uomo senza nome, che in fretta e furia riporta Carrie nella Grande Mela, proprio come una fiaba delle più tradizionali.

In verde ci sono anche Glee, al primo posto, Smalville, The O.C., Desperate Housewives, Beverly Hills 90210 e Baywatch.

BOCCIATI!

Al contrario, la scelta di uccidere la sorella di Dexter nell’omonima serie tv, di salvare lui e di relegarlo lontano dalla sua amata, dal mondo intero e dai suoi istinti violenti più viscerali, ha "tradito i personaggi per come li abbiamo conosciuti" (The Telegraph) ed è stato giudicato "un finale terribile" (Volture).

In questo grafico, la serie tv sul killer di Miami, occupa l'ultimo posto in classifica; Lost, che ancora oggi anima discussioni sull'interpretazione dell'ultima puntata, ha un bel segno rosso, a dimostrazione che le aspettative sono state disattese; bocciati anche True Blood, How I met your mother e Scrubs.

Siete d'accordo?

 
Ultime in La tv che verrà
News correlate