Gossip
domenica, 22 ottobre 2017

Anna Falchi: "Stupro nello showbiz? Esagerato" E su Asia...

di Paolo Travisi
E su Asia Argento: "Fatico a pensare che a 21 anni fosse indifesa e pura come un giglio".
Loading the player...

(KIKA) - ROMA - Il caso Weinstein ha scosso il mondo dello star system, ma se la quasi totalità delle opinioni condanna il comportamento del potente produttore americano, Anna Falchi ci tiene a fare alcuni distinguo, pur rimanendo assolutamente ancorata a difesa del femminismo.

GUARDA ANCHE: LE STAR CHE HANNO DIFESO WEINSTEIN

Mi trovo tra l’incudine e il martello. Sono femminista e mi batto molto quando si parla di violenza sulle donne, ma la violenza può anche essere solo verbale. Parlare di stupro nel mondo dello spettacolo mi sembra eccessivo. Soprattutto nei confronti di quelle donne che hanno subito stupri veri, ad esempio, io sono romagnola, quello della ragazza polacca aggredita nella nostra terra. Purtroppo, non dovrebbe, ma succede che uomini potenti che hanno a che fare con bellissime donne facciano avances, sta poi a loro riuscire a rifiutarsi. È difficile essere obbiettivi fino in fondo".

GUARDA ANCHE: ASIA ARGENTO: "SU DI ME LE MANI DI HARVEY WEINSTEIN"

È capitato alla Falchi, soprattutto agli esordi, di subire avances troppo pesanti?Venendo dalla provincia avevo il coltello fra i denti. Ero prevenuta nei confronti del mondo dello spettacolo. Mi era stato raccontato che avrei potuto imbattermi in personaggi ambigui, ma ho avuto la fortuna sin da giovanissima di scegliere le persone da frequentare e con cui lavorare. Devo però dire che quando ero già affermata, in quel momento in cui o resti una tra tante ma puoi avere una carriera più duratura, oppure hai una grandissima occasione, ho avuto incontri strani, ma con un semplice "no" s’è sistemata la questione, essere corteggiate è una cosa normale”.

Con queste premesse qual è quindi il pensiero della Falchi sulla posizione di Asia Argento, che è stata tra le prime a raccontare delle molestie di Weinstein e che ha subito anche parecchie critiche? “Io parlerei di un concorso di colpa. Non mi sento di accusare nessuno, perché ognuno è libero di fare quello che vuole, mi dispiace che Asia abbia avuto questa pressione in giovanissima età, ma ripeto, non mi sembra una ragazza priva di carattere, anzi. Ha dimostrato negli anni di essere una donna indipendente e mi riesce difficile credere che a 21 anni fosse pura e indifesa”.

Ultimi in video in Gossip
News correlate