Reportage
venerdì, 27 giugno 2014

Antonio Bovolato e i Mille dell'Itavia: "Torneremo a volare"

di Chiara Bruschi - Massimo Rosi
Loading the player...

Per le foto d'epoca si ringrazia il sito dell'associazione Noi dell'Itavia www.noidellitavia.it

(KIKA) - MILANO - Antonio Bovolato, fondatore dell'associazione Noi dell'Itavia che riunisce tutti gli ex dipendenti della compagnia, ha un sogno: che gli aerei con il simbolo Itavia tornino a volare nei cieli. 

Per realizzarlo, sta lavorando insieme a Luisa e Tiziana Davanzali, le figlie di Aldo Davanzali, il patron della compagnia morto nel 2005, che dopo aver ottenuto giustizia per la memoria del loro padre con la sentenza civile del Tribunale di Palermo, dovranno ricevere anche un ingente risarcimento economico.

Da qualche anno, inoltre, Bovolato si sta dando molto da fare per organizzare incontri con ex colleghi di tutta Italia:

"Eravamo come una famiglia, la prima compagnia privata a volare nei cieli italiani e ci stavamo preparando per il voli intercontinentali. Una ventata di aria fresca negli anni '70. Eravamo pieni di entusiasmo".

Fino al 27 giugno 1980, quando il futuro dell'Itavia si è inabissato nelle acqua vicino a Ustica, insieme ai suoi 81 passeggeri. Ma oggi, a distanza di 34 anni, la storia dell'Itavia continua.

Ultimi in video in Reportage
News correlate