Cultura
martedì, 1 settembre 2015

Marco Giallini racconta le sue Storie Sospese

di Silvia Rossi
Il film racconta la storia di un rocciatore con la coscienza divisa in due.
Loading the player...

(KIKA) - VENEZIA - L'uomo contro la montagna: questa è la storia di Thomas, che nel film Storie Sospese interpreta un rocciatore professionista assunto per posizionare alcune strumentazioni sulla parete di una montagna attraverso la quale verrà scavato un tunnel che dovrà unire Bologna e Firenze.

Peccato che l'opera ingegneristica comprometta l'equilibrio idrogeologico della zona e divida in due fazioni gli abitanti del paesino di Ripoli, posizionato sull'appennino bolognese, tra favorevoli e contrari. A capo di questi, il geometra Dino Bucci e la maestra Giovanna (Maya Sansa).

Thomas è Marco Giallini, che nell'intervista racconta come il cinema di denuncia sociale sia giusto, ma come sia la classe politica a doversi attivare per migliorare le cose.

Storie Sospese uscirà al cinema il 3 settembre ed è stato presentato in anteprima alla Biennale di Venezia in occasione delle Giornate Degli Autori.

Ultimi in video in Cultura
News correlate