Spettacolo
domenica, 12 febbraio 2017

Scamarcio in USA: "Potersi muovere fra Paesi è importantissimo"

di Matteo Ghidoni
Ci sarà un po' di Italia anche agli Oscar: parlano i due nominati per Make Up e Air Style
Loading the player...

(KIKA) – LOS ANGELES - Durante il Filming in Italy Festival di Los Angeles abbiamo incontrato ben tre nominati agli Oscar e un attore italiano, con cui abbiamo parlato dell’importanza di potersi muovere liberamente.

Giorgio Gregorini e Alessandro Bertolazzi, nominati agli Oscar per Best Make Up e Best Hair Style grazie al loro lavoro in  Suicide Squad, hannp cercato si dare uno stile italiano a Jared Leto e gli altri attori di serie A con cui hanno potuto lavorare. “Non ci sembra vero, questa è stata un’opportunità davvero unica. È un onore rappresentare l’Italia agli Oscar, non ci creo da quanto è incredibile”.

Jeremy Renner, che ha recitato fra le altre cose in Arrivalnominato agli Oscar come Miglior Film, ci ha spiegato quanto l’influenza dei grandi registi italiani sia stata importante nella sua carriera. “Adesso mi sembra che abbiano ridotto le tasse per chi vuole fare un film nel vostro Paese, questo darà nuove possibilità a me e agli altri film makers che vorrebbero venire lì a fare delle riprese”.

Riccardo Scamarcio è a Los Angeles per due ragioni, da una parte presentare il film che ha prodotto e di cui è protagonista, Pericle il Nero. “È un film su una persona emarginata, dare voce a chi di solito non ne ha. Volevamo fare un film che non vedesse nessuno e direi che ci siamo riusciti”. L’attore di origini pugliesi è in America anche perché a marzo uscirà John Wick 2, produzione hollywoodiana con Keanu Reeves in cui Scamarcio fa la parte dell’antagonista: “Fosse per me girerei i film sempre in Italia, ma in questo mondo globalizzato bisogna globalizzare. Potersi muovere liberamente fra un Paese all’altro è molto importante”. 


GUARDA IL VIDEO

Ultimi in video in Spettacolo
News correlate