News
martedì, 1 gennaio 2008

Hollywood ricorda Sidney Pollack

di Redazione
(KIKA) – LOS ANGELES, 28 MAG – Hollywood piange il regista Sydney Pollack, scomparso il 27 maggio a Los Angeles. ”Sidney aveva migliorato il mondo, aveva migliorato il cinema e aveva reso piu’ piacevole l’arte di mangiare insieme – ha commentato George Clooney, che ha lavorato con lui sul set di Michael Clayton, l’ultimo film […]
Sydney Pollack - Palm Springs - 08-01-2007 - Hollywood ricorda Sidney Pollack Sydney Pollack - Hollywood ricorda Sidney Pollack Sydney Pollack - Palm Springs - 08-01-2007 - Hollywood ricorda Sidney Pollack Sydney Pollack - Los Angeles - 25-02-2007 - Hollywood ricorda Sidney Pollack
(KIKA) - LOS ANGELES, 28 MAG - Hollywood piange il regista Sydney Pollack, scomparso il 27 maggio a Los Angeles. ''Sidney aveva migliorato il mondo, aveva migliorato il cinema e aveva reso piu' piacevole l'arte di mangiare insieme - ha commentato George Clooney, che ha lavorato con lui sul set di Michael Clayton, l'ultimo film in cui Pollack � apparso come attore - Rendiamo omaggio ad una persona di grande classe. La sua scomparsa sara' profondamente sentita''. Tom Cruise, che era stato protagonista del suo film Il Socio e aveva lavorato con lui in Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick, ha ricordato che ''nel corso degli anni, sempre con modestia, aveva condiviso con me storie familiari, aneddoti, cibo, esperienze di volo e grandi bottiglie di vino: era un uomo del Rinascimento e un grande amico''. Il musicista Quincy Jones, autore della colonna sonora del primo film di Pollack, ha ricordato che ''aveva talenti immensi come regista superati solo dalla sua immensa compassione per il prossimo''. Il regista di La mia Africa, pellicola che nel 1986 aveva vinto 7 Oscar (tra cui miglior regia, miglior film e miglior fotografia), aveva 73 anni ed era malato da nove mesi di
cancro allo stomaco.L'ultimo film diretto da Pollack era stato L'interprete, con Nicole Kidman e Sean Penn, nel 2005.Tra i suoi piu' grandi successi c'e' Tootsie, commedia che nel 1982 aveva fruttato una nomination all'Oscar a Dustin Hoffman e incassato 177 milioni di dollari al botteghino. Barbra Streisand, diretta da Pollack in Come eravamo del 1973, lo ha ricordato come "un vero amico con cui si potevamo condividere anche i segreti piu' intimi", mentre Sidney Poitier,
interprete nel 1965 di La vita corre sul filo, lo ha salutato dicendo che "lascera' un'impronta indelebile nella storia del cinema". E infine Robert Redford, amico di vecchia data e "musa" di Pollack (e' stato diretto da lui in sette film), ha dichiarato che "dopo quarant'anni di collaborazione professionale e di vera amicizia, non esistono parole per esprimere il vuoto che lascera' '".

©kikapress.com

Ultime in News
News correlate