News
venerdì, 1 febbraio 2008

Britney Spears è stata dimessa. I medici: “Può far male a sé stessa e agli altri”

di Redazione
(KIKA) – HOLLYWOOD, 1 FEB – Britney Spears è stata dimessa dall’UCLA Medical Center di Los Angeles dove era ricoverata. Dopo essere stata tenuta in osservazione per una notte, la cantante è tornata nella sua casa in Louisiana insieme alla madre Lynne, preoccupatissima per le condizioni della figlia. Secondo le fonti americane Britney Spears continua […]
Britney Spears - Century City - 28-01-2008 - Britney Spears è stata dimessa. I medici: “Può far male a sé stessa e agli altri” Britney Spears - Hollywood - 25-01-2008 - Britney Spears è stata dimessa. I medici: “Può far male a sé stessa e agli altri” Britney Spears - Hollywood - 30-01-2008 - Britney Spears è stata dimessa. I medici: “Può far male a sé stessa e agli altri”
(KIKA) - HOLLYWOOD, 1 FEB - Britney Spears è stata dimessa dall'UCLA Medical Center di Los Angeles dove era ricoverata. Dopo essere stata tenuta in osservazione per una notte, la cantante è tornata nella sua casa in Louisiana insieme alla madre Lynne, preoccupatissima per le condizioni della figlia. Secondo le fonti americane Britney Spears continua ad accusare la madre di aver avuto una relazione con il suo ex marito Kevin Federline, ma l'ipotesi è stata smentita dall'avvocato della pop star Michael Flanagan che ha invece dichiarato: "Lynne Spears vuole stare vicino a sua figlia e l'ha portata in Louisiana perchè non vuole lasciarla a Hollywood, un posto che a suo dire la sta uccidendo.' I pareri dei medici che hanno ricoverato la Spears sono infatti allarmanti e descrivono la cantante come "Una ragazza in difficoltà che rischia di far male a sé stesso e agli altri'". La polizia ha anche rilasciato un ordine restrittivo nei confronti di Sam Lufti, l'assistente della Spears accusato da più parti di essere uno dei responsabili del crollo di Britney, non potrà più avvicinare la ragazza.

©Kikapress.com


Ultime in News
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.