News
mercoledì, 28 gennaio 2009

Il Daily Telegraph accusa: sfruttati i bambini di The Millionaire

di Redazione
(KIKA) – LONDRA, 27 GEN – Secondo il Daily Telegraph i due bambini protagonisti di ‘The Millionaire’, diretto da Danny Boyle, sarebbero stati pagati una miseria e vivono tuttora in poverta’ a Mumbai. I genitori di Rubina e Azharuddin hanno accusato i produttori del film candidato a 10 Oscar di aver sfruttato i loro figli, pagandoli rispettivamente 500 e […]
Freida Pinto, Dev Patel, Danny Boyle - Beverly Hills - 11-01-2009 - Il Daily Telegraph accusa: sfruttati i bambini di The Millionaire Freida Pinto, Dev Patel, Danny Boyle - Hollywood - 24-01-2009 - Il Daily Telegraph accusa: sfruttati i bambini di The Millionaire Danny Boyle - New York - 14-01-2009 - Il Daily Telegraph accusa: sfruttati i bambini di The Millionaire Danny Boyle - Beverly Hills - 11-01-2009 - Il Daily Telegraph accusa: sfruttati i bambini di The Millionaire

(KIKA) - LONDRA, 27 GEN - Secondo il Daily Telegraph i due bambini protagonisti di 'The Millionaire', diretto da Danny Boyle, sarebbero
stati pagati una miseria e vivono tuttora in poverta' a Mumbai. I genitori
di Rubina e Azharuddin hanno accusato i produttori del film candidato a 10
Oscar di aver sfruttato i loro figli, pagandoli rispettivamente 500 e 1.700
sterline per un anno di lavoro. Il regista Danny Boyle, assieme al produttore
Christian Colson, ha risposto alle accuse con un comunicato nel quale ha
precisato che «ogni precauzione è stata presa per assicurare un seguito longevo
e duraturo al coinvolgimento dei due bambini nel film». Rubina e Azharuddin non
erano mai andati a scuola. «Assieme ai genitori — si legge nel comunicato —
è stato deciso che la loro istruzione sarebbe stata una priorità. Dal giugno
2008, a nostre spese, i due bambini vanno a scuola, stanno facendo grandi
progressi. Lo abbiamo visto con i nostri occhi la settimana scorsa quando
abbiamo visitato l'istituto che frequentano. Abbiamo stanziato fondi per la
loro istruzione sino all'età di 18 anni, quando avranno accesso al fondo
fiduciario a loro nome». Fondo su cui, però, i genitori sostengono di non avere
notizie. I soldi scarseggiano, i sogni no. Rubina si è innamorata del cinema,
da grande vuole fare l'attrice. «Chiederò allo zio Danny (Boyle) di portarmi a
Londra e farmi fare altri film».©kikapress.com
 

 




Ultime in News
News correlate