News
venerdì, 22 Maggio 2009

Michael Moore provoca di nuovo e stavolta se la prende con il capitalismo

di Redazione
(KIKA) LOS ANGELES, 22 MAG – Hollywood si sta preparando per un nuovo attacco di Michael Moore. Negli ultimi anni il regista ha puntato il dito contro la cultura dell’arma, ha detto la sua sulle scelte fatte dal governo Bush in merito alla guerra in Iraq dopo gli episodi dell’11 settembre e ha messo a […]
(KIKA) LOS ANGELES, 22 MAG – Hollywood si sta preparando per un nuovo attacco di Michael Moore. Negli ultimi anni il regista ha puntato il dito contro la cultura dell’arma, ha detto la sua sulle scelte fatte dal governo Bush in merito alla guerra in Iraq dopo gli episodi dell’11 settembre e ha messo a nudo il precario sistema sanitario statunitense. Le sue investigazioni sugli Stati Uniti arrivano ora al capitalismo. Il film, con titolo ancora in fase di lavorazione, uscira' il 2 ottobre, un anno dopo che il Congresso americano ha votato per il salvataggio di Wall Street. racconta quella che definisce "la piu’ grande rapina della storia mai avvenuta nel paese”, cioe' le tasse pagate dai cittadini e servite a proteggere i dirigenti. Moore riprende in parte l’idea originale di Roger and Me, documentario del 1989 in cui il regista affronta i boss della General Motors per aver chiuso lo stabilimento a Flint, Michigan, lasciando la citta’ economicamente in crisi. ¬©kikapress.com

Ultime in News
News correlate