News
giovedì, 12 Novembre 2009

Steven Soderbergh salvò la carriera di Matt Damon

di Redazione
LOS ANGELES, 12 NOV – Matt Damon ha confessato a un settimanale inglese di aver attraversato un brutto periodo nel 2001. “Venivo da alcuni flop al botteghino – ha detto il 39enne attore alla rivista Total Film – e The Bourne identity si prospettava come un altro disastro. L’uscita era stata rimandata più volte e […]
Matt Damon - Los Angeles - 12-11-2009 - Steven Soderbergh salvò la carriera di Matt Damon Matt Damon - Los Angeles - 12-11-2009 - Steven Soderbergh salvò la carriera di Matt Damon Steven Soderbergh - Los Angeles - 12-11-2009 - Steven Soderbergh salvò la carriera di Matt Damon Matt Damon - Los Angeles - 12-11-2009 - Steven Soderbergh salvò la carriera di Matt Damon
LOS ANGELES, 12 NOV - Matt Damon ha confessato a un settimanale inglese di aver attraversato un brutto periodo nel 2001. “Venivo da alcuni flop al botteghino - ha detto il 39enne attore alla rivista Total Film - e The Bourne identity si prospettava come un altro disastro. L'uscita era stata rimandata più volte e le primi critiche erano negative. Per di più non ricevevo alcuna telefonata da mesi e pensavo di aver chiuso con Hollywood. Ma un giorno, dopo mesi di silenzio, il cellulare squillò ed era Steven Soderbergh che mi proponeva il ruolo di protagonista in The Informant”. Anche se le riprese sarebbero cominciate solo nel 2008 per Damon, vincitore di un Oscar nel 1997 per Good Will Hunting, si trattò di una vera boccata d'aria. “Steven aveva appena diretto Traffic, acclamato da pubblico e vincitore di un Oscar. In quel momento la sua telefonata fu un miracolo per me.” The Informant vede Damon nei panni di un impacciato informatore dell'F.B.I.

©kikapress.com
Ultime in News
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.