Cinema e TV
giovedì, 7 Ottobre 2010

Daniel Radcliffe si schiera contro il bullismo contro i gay

di Redazione
Le star continuano a raccontare le loro sofferenze scolastiche
(KIKA) LOS ANGELES – Mentre Daniel Radcliffe, l’interprete di Harry Potter, si e’ schierato contro il bullismo contro i ragazzi gay con uno spot, le star continuano a raccontare le loro sofferenze scolastiche. Il settimanale UsWeekly ha messo insieme alcune testimonianze: il campione olimpico di nuoto Michael Phelps veniva preso in giro per le orecchie a sventola e la figura spigolosa. Clay Aiken, cantante di American Idol, era invece l’unico del suo liceo a cantare in un coro. Winona Ryder e’ stata vittima di violenza: ‘Pensavano che fossi un maschio. Mi hanno chiamata ‘finocchio’ e mi hanno sbattuto la testa contro un armadietto’. Quando era in prima superiore, anche Chad Michael Murray ha avuto un incidente del genere: ‘Uno studente piu’ grande mi ha rotto due denti. La mia casa, poi, e’ stata bersagliata con le uova’. Non e’ andata molto meglio a Christina Aguilera: quando era piccola veniva presa in giro per la partecipazione a concorsi canori, e le gomme dell’auto della sua famiglia sono state tagliate. Odiata anche Jessica Simpson: ‘Passavo per i corridoi della scuola e sentivo la gente che parlava di me. Tiravano uova e carta igienica contro la mia casa’. La sexy Rosario Dawson veniva presa in giro perche’ era piatta: ‘Molte ragazze della mia scuola si sono sviluppate presto’. Tom Cruise ha cambiato 15 scuole perche’ non venivano prese bene la sua dislessia e la sua statura. Dopo aver ottenuto un ruolo in un film di Steven Spielberg, a 13 anni, Christian Bale subiva la violenza dei ragazzi. Si e’ aperta sull’argomento anche Victoria Beckham: ‘Prendevano delle cose dalle pozzanghere per tirarmele, dicevano che mi avrebbero picchiata dopo la scuola. Non avevo amici’. Per Eva Longoria si e’ trattato di bullismo da parte delle sorelle: ‘Hanno capelli biondi e occhi nocciola, io sono l’unica con capelli neri e pelle scura. Mi chiamavano brutto anatroccolo’. Neanche Mischa Barton era popolare: ‘Non mi vestivo abbastanza bene e non avevo abbastanza soldi’.
Ultime in Cinema e TV
News correlate