Cronaca Italiana
venerdì, 22 Febbraio 2013

Edoardo Bennato e il grillo parlante: attacco al comico?

di Chiara Bruschi
Giorni prima aveva detto: "Per me il Grillo parlante è il meno peggio"
(KIKA) - MILANO -"Al diavolo il predicatore che predica la sua morale che predica perché vuol bene al pubblico pagante. Al diavolo il grillo parlante che parla a tutta la gente che parla e vende parole che solo Pinocchio non sente". La nuova canzone di Edoardo Bennato dal titolo Al diavolo il grillo parlante è stata pubblicata in rete e a due giorni dal voto e si è scatenato il putiferio. Molti fedelissimi del Movimento Cinque Stelle, infatti, hanno accusato il cantante sul suo profilo Facebook e sul suo canale You Tube di aver attaccato il loro leader. Si tratta di un brano destinato a diventare parte di un musical su Pinocchio, non di un attacco vero e proprio al comico genovese. Anche perchè, come aveva precisato il cantante sul Secolo XIX il 19 febbraio scorso, Grillo è il meno peggio: "Nella favola di Pinocchio, tra Mangiafuoco e il Gatto e la Volpe, il grillo parlante è il meno peggio. Almeno merita rispetto - aveva detto il cantante - Gli altri hanno il vantaggio di essere protetti, lui no. Il grillo parlante è quello che quando Pinocchio torna a casa, dopo esser caduto nelle grinfie del Gatto e la Volpe, gli rompe le scatole. Gli dice cose sensate: che non è giusto non andare a scuola e che non può rovinare il padre, Geppetto. Anche se Pinocchio non soltanto non lo sopporta, ma se ne strafrega".

Ultime in Cronaca Italiana
News correlate