Politica Italiana
martedì, 26 Marzo 2013

Vito Crimi si arrende a Morfeo, ma non è colpa di Napolitano

di Chiara Bruschi
Il senatore grillino fotografato mentre dorme sulla sua poltrona
(KIKA) - ROMA - L'attività parlamentare, nonostante queste giornate particolarmente frenetiche, può diventare noiosa. Nei momenti di calma piatta lo sbadiglio è sempre in agguato per Mario Monti, mentre il capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Senato Vito Crimi non ha resistito al colpo di sonno e ha chiuso gli occhi per un attimo. Come lui anche il collega Nicola Marra. "Napolitano è stato attento, non si è addormentato" aveva detto Crimi dopo l'incontro con il Presidente della Repubblica scusandosi poco dopo per la gaffe. Questa volta, però, pare che Morfeo abbia preso di mira proprio lui ed è impossibile non ricordare quando era stato lo stesso Grillo a chiamare Morfeo Napolitano, perché, aveva scritto il leader M5S, "è come se non ci fosse, stringe le mani e beve il tè".

Ultime in Politica Italiana
News correlate