Sport
mercoledì, 1 Maggio 2013

Jason Collins è il primo atleta Nba a fare outing

di Marcello Puddu
Attestati di stima da Barack e Michelle Obama per il centro dei Wizard
(KIKA) - WASHINGTON - Nelle scorse ore Jason Collins ha fatto outing, diventando di fatto il primo giocatore professionista dell'Nba a dichiarare apertamente la sua omosessualità. "Ho trentaquattro anni, sono un centro Nba. Sono nero. E sono gay", con queste parole Collins ha voluto dichiararsi in un'intervista al magazine sportivo Sport Illustrated. "Non ho scelto io di essere il primo atleta gay a giocare in uno degli sport più importanti negli Usa. Non avrei voluto essere il primo ad alzare la mano, ma visto che nessuno prima l'ha mai fatto, tocca a me. Amo questo sport e ho ancora molto da dare, i miei allenatori e compagni lo sanno, ma allo stesso tempo voglio essere autentico". C'è anche una fattore che ha spinto il centro dei Wizard a fare outing: "Gli attentati alla Maratona di Boston mi hanno poi fatto prendere la decisione. Le cose possono cambiare in un istante, quindi perché vivere mentendo?". La scelta del giocatore di basket ha trovato il favore del presidente Usa Barack Obama: "Sono colpito dal coraggio di Jason Collins". Messaggi di stima sono arrivati anche dalla First Lady, che su Twitter ha scritto: "Sono così orgogliosa di te, Jason Collins. Questo è un enorme passo in avanti per il nostro Paese. Siamo con te".

Ultime in Sport
News correlate