Sport
giovedì, 27 Giugno 2013

Miccoli in lacrime: “Sono contro la mafia”

di Chiara Bruschi
Il capitano del Palermo si scusa con i fan durante una conferenza stampa
PALERMO - "Da tre notti non dormo, sono distrutto. Sono contro la mafia". Scuse e lacrime: il calciatore Fabrizio Miccoli ha tenuto una conferenza stampa all'Hotel Excelsior di Palermo, nella stessa città in cui è stato indagato dalla procura per estorsione e accesso abusivo al sistema informatico.

L'ex capitano della squadra rosanera ha voluto chiedere perdono per aver definito il magistrato ucciso nella strage di Capaci "quel fango di Giovanni Falcone", parole registrate durante un'intercettazione e pubblicate da Repubblica nei giorni scorsi. “Non sono un mafioso, sono uscite delle cose che io non penso assolutamente” ha concluso.

Ultime in Sport
News correlate