Gossip
venerdì, 28 Giugno 2013

Eminem parla della dipendenza che lo ha quasi ucciso

di IML
Il rapper prendeva medicinali, finito in ospedale ha rischiato di morire
Eminem - 09-09-1999 - Eminem parla della dipendenza che lo ha quasi ucciso Eminem - Los Angeles - 03-08-2011 - Eminem parla della dipendenza che lo ha quasi ucciso Eminem - New Orleans - 01-11-2009 - Eminem parla della dipendenza che lo ha quasi ucciso

 
(KIKA) – LOS ANGELES - Eminem ha raccontato di essere stato vicino alla morte in un nuovo documentario, How to make money selling drugs, come fare soldi vendendo droghe, diretto da Matthew Cooke. Il cantante ha confessato tutto sulla sua dipendenza da medicinali, che è riuscito a fermare poco prima di rimanerne ucciso: “Quando ho preso il primo Vicodin ho pensato “aah”. Non sentivo più dolore, era tutto ovattato”, e ha poi continuato con Xanax, Valium e altro. Il rapper non ascoltava neanche gli amici: “Facevo buttare fuori chi provava a dirmi qualcosa. Pensavo Non mi sto mica iniettando eroina, non fumo crack, non uso cocaina”. Ha rischiato di farsi curare troppo tardi: “Se mi avessero portato in ospedale due ore dopo sarei morto. I miei organi stavano collassando. Mi hanno messo in dialisi, non pensavano che ce l’avrei fatta. La fine sarebbe stata la morte”. Dopo lo spavento, Eminem è riuscito a disintossicarsi: “Ho dovuto imparare di nuovo a muovermi, a parlare. Non pensavo che si potesse essere felici senza sostanze, quindi posso dire a chi ha questo problema che le cose migliorano”. Non è l’unico a parlare nel documentario: partecipano anche 50 Cent, Susan Sarandon, Woody Harrelson.
 
Ultime in Gossip
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.