Gossip
martedì, 23 Luglio 2013

Non c’è pace per Dolce & Gabbana: denunciati da Peter Fonda!

di Simona Foti
L'attore chiede 6 milioni di dollari per la T shirt dedicata a Easy Rider
LOS ANGELES - Non è davvero un buon periodo per Domenico Dolce e Stefano Gabbana: i due designer sono stati prima condannati per evasione fiscale, poi si sono attirati commenti, in parte indignati, in parte provocatori per la serrata seguita alla sentenza e infine sono stati denunciati... da Peter Fonda!

L'attore 73enne ha deciso di perseguirli penalmente a causa di una T shirt dedicata a Easy Rider, celeberrimo film del 1969, che ritrae lo stesso Fonda, a suo dire senza la sua autorizzazione. Per mezzo dei suoi legali, Peter Fonda ha fatto sapere che la T shirt e l'immagine che riporta lo hanno danneggiato "ledendo la sua felicità, i suoi sentimenti, la sua reputazione, la sua immagine".

Voi penserete che non ci sia cifra sufficiente a riparare l'orgoglio ferito e la reputazione danneggiata, invece per fortuna la giurisprudenza è venuta in aiuto di Peter Fonda, quantificando il danno in 6 milioni di dollari, più ogni profitto derivante dalla vendita della stessa.

Non una cifra impossibile da raggiungere, visto che ogni T shirt viene venduta a 295 dollari dai negozi statunitensi Nordstrom, anch'essi denunciati da Peter Fonda.

Il film si intitolerà anche Easy Rider, ma la questione sollevata da Peter Fonda rischia di diventare, per Dolce&Gabbana, tutt'altro che easy!

Ultime in Gossip
News correlate