Cronaca Italiana
martedì, 17 Settembre 2013

Costa Concordia: dopo 610 giorni la nave torna in asse

di Marcello Puddu
La nave da crociera è pronta per essere rimossa dall'isola del Giglio
A seicentodieci giorni dall''inchino' che aveva portato la Costa Concordia di Francesco Schettino ad arenarsi sulle coste dell'Isola del Giglio, la nave da crociera è tornata in asse.

Il relitto è tornato alla sua naturale posizione alle quattro di mattina ed è stato appoggiato a una piattaforma che permetterà i lavori di ricostruzione, per poi spostarlo definitivamente dall'isola. Sul lato rimasto sommerso, l'imbarcazione presenta enormi deformazioni dovute all'impronta degli scogli.

Nonostante il successo dell'operazione, la risalita della Costa Concordia è stata più lenta del previsto: i lavori  avrebbero dovuto terminare circa dodici ore prima.

Gli esperti hanno precisato che non si è verificato alcuno sversamento: "Le cose stanno andando come pensavamo e abbiamo segnali molto confortanti. Per il momento verifichiamo che c'è una corrispondenza tra la realtà e il progetto", ha dichiarato il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli.



Ultime in Cronaca Italiana
News correlate