Musica
venerdì, 20 Settembre 2013

Niente visto russo per Selena Gomez per la sua difesa dei gay

di IML
La cantante non potrà esibirsi a Mosca e San Pietroburgo
(KIKA) – LOS ANGELES - Selena Gomez è fra le “vittime” della nuova legge russa che proibisce la “propaganda gay”. La cantante, che difende i diritti della comunità Lgbt, si è infatti vista negare il nulla osta per entrare in Russia e ha dovuto cancellare i concerti di lunedì e mercoledì prossimo, a San Pietroburgo e Mosca. Anche Madonna è stata presa di mira dal governo, denunciata per le sue performance locali, e Lady Gaga sembra vicina a essere bandita dal Paese.

Ultime in Musica
News correlate